sabato 13 settembre 2014

Sauvignon dell'Emilia Romagna - "Monte Roma" - Azienda Agr. Vigna Cunial

Buongiorno a tutti sono molto contento di essere di nuovo con Voi. 
Devo ringraziarVi per i numerosi accessi al mio Blog "Vinodegustando". 
Spero che lo troviate tutti interessante e che Vi sia utile. 
Se volete lasciare Commenti sui singoli vini, sono benvenuti, così come i Commenti e Consigli sul Blog. Il Vostro parere e i Vostri consigli sono per me molto importanti perchè mi permettono di apportare modifiche che potrebbero far aumentare ulteriormente il Vostro gradimento.

Oggi vi descriverò le mie sensazioni degustative di un altro vino dell'Azienda Agricola "Vigna Cunial" che si trova in Emilia Romagna e precisamente a Traversetolo (PR).

Se volete informazioni sull'Azienda andate a leggere il mio Post sul Malvasia dell'Emilia Romagna Vino Spumante Brut - "Monte Roma" pubblicato su questo Blog il 06 Settembre di quest'anno.

Per venire al vino di oggi, si tratta di un Vino bianco leggermente mossso, ottenuto da Uve Sauvignon.

Alla vista si presenta con un bel colore giallo paglierino con qualche riflesso dorato.

Al naso si presenta molto chiuso, per farlo "uscire dal bicchiere" bisogna rotearlo molto per avere qualche sensazione olfattiva: soprattutto pera "Decana", note di fieno, qualche accenno balsamico e minerale. Per fortuna che almeno non si sentono le classiche note del Sauvignon di foglia di pomodoro e di "pipì di gatto".
In bocca il vino sapido, elegante, armonico, con una spinta acida decisa che unita alla spiccata balsamicità lo rendono fresco e molto persistente; sembra quasi di essere di fronte ad un altro vino, infatti al contrario del naso è intenso e molto piu ampio; oltre alle note sentite all'olfatto, c'è un'esplosione della balsamicità ed in più si sentono piacevoli sapori freschi di agrumi (cedro) e  radice di liquerizia. Corpo adeguato alla tipologia di vino.

Questo vino, che sembrava "niente di che" al naso, si è invece dimostrato molto migliore in bocca; è proprio vero che a volte vini che al naso non si "lasciano andare", in bocca possono nascondere "doti" che non ci si aspetterebbe.

Peccato, il giudizio è più basso di quanto sarebbe potuto essere se l'olfatto l'avesse permesso.

Man mano che assaggerò gli altri Vini di questa Azienda Ve li descriverò.

A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.