sabato 13 ottobre 2018

Spumante Metodo Classico Brut "Cuvee Saccomani-Veneri" S.A. - Corte Quaiara

Buonasera a tutti e ben ritrovati!

Purtroppo in questo periodo sono stato come si dice un po' "uccel di bosco" causa impegni vari. Vediamo di recuperare iniziando da un Metodo Classico prodotto in Veneto in provincia di Verona; stiamo parlando del Brut "Cuvee Saccomani-Veneri" S.A. Prodotto da Corte Quaiara. 
L'8 Dicembre del 2017 ho pubblicato la degustazione della versione Vintage 2008.

Prodotto con uve Pinot Nero e Chardonnay, rimane in bottiglia prima della sboccatura ben 70 mesi e la bottiglia assaggiata è stata Sboccata nel Novembre 2014.

Vediamo com'è: 

Alla Vista è di un bellissimo paglierino dorato con perlage abbondante e finissimo;

al Naso elegantissimo, intenso, con un ampio bouquet che si esprime con un exploit di sentori agrumati in primo piano, di lime, pompelmo e bergamotto, a cui seguono note minerali e balsamiche, floreali di robinia e glicine, fruttate di litchi e frutto della passione e speziate di zenzero.

In Bocca da il meglio di se: verticale, sapido, freschissimo. Nonostante la spiccatissima acidità che lo contraddistingue, risulta armonico ed equilibrato grazie alla morbidezza e alla rotondità dovute da una componente glicerica di tutto rispetto e alla setosità delle fini bollicine.

Chapeau!!!!!!

Buone degustazioni a tutti!

D.B. 



domenica 16 settembre 2018

Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cappellania" 2017 - Cantina Riccardo Sancio

Buona serata e buona fine domenica!

Fine estate, tra poco si comincerà a mangiare piatti più complessi, grassi e strutturati, tipici invernali e quindi arrivederci o quasi ai vini "estivi"; approfittiamo di questi ultimi scampoli di bel tempo e anche di caldo per bere ancora qualche vino fresco.

Quindi oggi parleremo del Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cappellania" 2017 prodotto dalla Cantina Riccardo Sancio, sita a Spotorno, in Liguria provincia di Savona.

Si tratta di un Pigato in purezza, le cui uve provengono da vigneti situati appunto in zona "Cappellania", da qui il nome del vino.

Alla Vista è color paglierino-dorato-pallido e molto luminoso;

al Naso non è tanto intenso ma elegante e "marino", con un bouquet molto ampio che va dai sentori iodati e salmastri che si sentono in riva al mare, alle note floreali di glicine e ginestra, erbe officinali e macchia mediterranea, fruttate di litchi e frutto della passione, agrumate di lime, per terminare con quelle balsamiche e minerali.

In Bocca, nonostante i suoi 14° è equilibratissimo, armonico, molto fresco e sapido, coerente con quanto sentito precedentemente al naso, a cui si aggiungono in centro bocca sapori speziati e nel finale anche la radice di liquirizia. Abbastanza persistente e con una buona glicericità che rende il vino rotondo e pieno.

Gran bel vino con un rapporto Prezzo/Qualità eccezionale; potenziale d'invecchiamento di almeno 4-5 anni.

Buone degustazioni a  tutti!

D.B.

domenica 9 settembre 2018

Champagne Cuvée Spéciale Cramant Brut "Lancelot Fils" Blanc de Blancs Grand Cru 2012 - Lancelot Goussard

Buongiorno e buona domenica a tutti!

Un appassionato di vino, amante delle bollicine, non può non prediligere il re delle perlage: lo Champagne. Oggi assaggeremo appunto lo Champagne Brut Blanc de Blancs Grand Cru- Cuvée Spéciale Cramant 2012 prodotto  dalla Lancelot Goussard sita ad Avize.

Prodotto con uve Chardonnay provenienti da vigneti di età variabile dai 35 ai 50 anni situati unicamente nel territorio del Cremant; si tratta di un millesimato, quindi in questo caso le uve sono tutte della vendemmia 2012.

Alla Vista è di color giallo oro molto luminoso, con perlage finissimo ed abbondante;

al Naso è elegante, "Champagnoso" con le note di crema pasticcera che si fondono con quelle agrumate di scorza di cedro, sentori balsamici e speziati di zenzero oltre che floreali di forsizia.

In Bocca è esattamente come ce lo si immagina quando lo si sente al naso, cremoso, armonico, corrispondentissimo a quanto si è sentito all'olfatto, un miscuglio equilibratissimo di crema,  agrumi spezie e balsamicità.

Eccellente!!!!

Buone degustazioni a tutti!

D.B


martedì 4 settembre 2018

Offida D.O.C.G. Pecorino 2017 "Mida" - Azienda Agricola Allevi Maria Letizia

Buongiorno e buon rientro dalle vacanze a tutti!

Il girovagare per l'Italia durante le vacanze estive, mi ha portato alla degustazione di oggi: sto parlando dell'Offida D.O.C.G. Pecorino 2017 "Mida" prodotto dall'Azienda Agricola Allevi Maria Letizia, sita a Castorano in provincia di Ascoli Piceno.

Prodotto con uve Pecorino in purezza coltivate in regime di Agricoltura Biologica e provenienti da un piccolo vigneto di 1 ha situato a 250 mt. s.l.m. 
Produzione di uva di 40 q.li, fermentazione e successivo affinamento di 6 mesi in barrique, prima di stazionare per qualche mese in bottiglia. 

Alla Vista è color giallo paglierino dorato molto bello e luminoso;

al Naso è intenso, elegante, con sentori floreali di forsizia, speziati di pepe bianco e zenzero, di erbe officinali, note balsamiche e minerali.

In Bocca è fresco, sapido, pieno, armonico, corrispondente a quanto sentito al naso, con le note speziate, quelle minerali e quelle balsamiche, a cui si aggiunge la radice di liquirizia, che allungano per accompagnarlo in un finale di grandissima persistenza ed armonia.

Di questa Azienda ed in particolare di questo vino ho assaggiato varie annate, trovandolo sempre qualitativamente di ottimo livello. Anche questa annata non si smentisce certo. Avrebbe soltanto bisogno di "essere atteso" per almeno 3-4 anni.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

domenica 26 agosto 2018

Spumante Metodo Classico Lessini Durello Riserva D.O.C. Pas Dosè "Amedeo" 2013 - Ca' Rugate

Buongiorno e buona domenica a tutti gli appassionati di vino!

La mia passione per le bollicine, mi porta oggi ad assaggiare per Voi lettori uno Spumante metodo Classico prodotto nel a me vicino Veneto: sto parlando del Lessini Durello Riserva D.O.C. Pas Dosè "Amedeo" 2013 prodotto dall' Azienda Agricola Ca' Rugate.

Prodotto con uve Durello al 90% e per il rimanente 10% Garganega; 48 mesi circa sui lieviti (la bottiglia assaggiata da me è stata sboccata a Marzo del 2018).

Alla Vista è giallo paglierino pallido con riflessi dorati con perlage molto fine;

al Naso non si presenta intenso ma elegantissimo, con le note di fiori bianchi in primo piano (rubinia, biancospino, glicine, ginestra), poi quelle agrumate di lime, fruttate di nashi e litchi, speziate di zenzero, a cui fa seguito una grande mineralità e balsamicità.

In Bocca è verticale, asciutto, con l'acidità tipica del Durello che si sente netta, quasi tagliente; armonico, corrispondente al naso con una presa di posizione netta delle note agrumate-minerali che insieme allo zenzero, regalano all'assaggiatore un piacevolissimo e lunghissimo finale.

Da bersi come aperitivo, oppure abbinato a pesce, soprattutto crostacei e frutti di mare.

Gran buon Spumante! Complimenti al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

martedì 21 agosto 2018

Colline Savonesi I.G.T. 2017 Lumassina - Cantina Sancio

Buonasera e, visto il periodo, buone vacanze!

Sono in ferie in Liguria, quindi Vi propongo un vino della zona del Savonese, non conosciuto da tutti:  il Colline Savonesi I.G.T. Lumassina (detto anche Mataosso), dell'annata 2017 della Cantina Sancio sita a Spotorno in provincia di Savona.

Prodotto con uve della varietà autoctona Lumassina in purezza, provenienti da vigneti terrazzati, allevati ad alberello, esposti a mezzogiorno con terreno limoso-argilloso-calcareo; resa di uva per ettaro 110 q.li. La vinificazione avviene in vasi d'acciaio

Vediamo com'è:

Alla Vista si presenta di un bel color paglierino con riflessi dorati;

al Naso è abbastanza intenso ed elegante, con note iodate che ricordano il mare e l'estate, floreali di robinia, agrumate di cedro, balsamiche e minerali leggermente ossidative.

In Bocca è fresco, sapidissimo, equilibrato, coerente con quanto sentito al naso, con un finale lunghissimo improntato sulle note minerali-balsamiche, accompagnate da una punta di erbe aromatiche. La glicerina gli conferisce un senso di rotondità e pienezza;

Buon prodotto che si fa bere molto volentieri sia come aperitivo che abbinato a pesce cucinato "all'acqua pazza" o in frittura.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




mercoledì 15 agosto 2018

Riviera Ligure di Ponente Vermentino doc 2016 "Aimone" - Az. Agr. Bio Vio

Buongiorno e buon ferragosto a tutti!

Siamo in terra di Liguria, a Bastia d'Albenga, in provincia di Savona sulla Riviera di Ponente. 
Oggi Vi riproporrò un vino già assaggiato e postato su VinoDegustando ad Agosto dell'anno scorso, con un anno di affinamento in più: vediamo se e come si è evoluto.

Da uve Vermentino al 100%, provenienti da vigneti condotti in regime di agricoltura biologica e situati a circa 100 mt. s.l.m., impiantati in terreni argillosi (se volete maggiori info andate a vedere il mio post del 12 Agosto 2017 oppure su http://www.biovio.it/it/)

Alla Vista un bellissimo giallo paglierino con riflessi dorati;
al Naso e fresco, elegantissimo, con note floreali di ginestra e biancospino, fruttate di pesca bianca e gialla, agrumate di cedro, oltre a sentori speziati di pepe bianco e balsamico-minerali.
In Bocca e freschissimo, sapido, coerente con quanto percepito al naso; con le note speziate e agrumate che si allungano in un finale molto fresco, piacevole e persistente. La glicerina gli conferisce quella densità che contribuisce alla piacevole sensazione di rotondità.
Qualche timido accenno di evoluzione dall'assaggio di un anno fa, ma dimostra anche di avere ancora ampie possibilità di maturazione.
Gran bel prodotto estivo, da bere come aperitivo o accompagnato da piatti di pesce non elaborati.
Buone degustazioni a tutti!
D.B.



domenica 8 luglio 2018

Gavi D.O.C.G. Riserva "Vigna della Rovere verde" 2015 - Azienda Agricola La Mesma

Buongiorno e serena domenica a Voi amici di VinoDegustando!

Il Piemonte è sicuramente una delle Regioni Italiane più importanti e variegate dal punto di vista enologico; si producono, a seconda della zona di produzione, un po' tutte le tipologie di vino a partire dai grandi vini rossi da invecchiamento a quelli più semplici e beverini, fermi e frizzanti, per passare da importanti vini bianchi anche da invecchiamento, a quelli da consumo quotidiano anche in versione frizzante, Spumanti sia Metodo Classico che Charmat anche in versione dolce da dessert, per arrivare ai vini passiti.
Ha zone vitivinicole distribuite in quasi tutte le sue Province, con caratteristiche pedoclimatiche delle più varie, ecco perché tanto assortimento.

Oggi parleremo di un vino proveniente dalla provincia di Alessandria, posizionata nell'area Sud-Orientale: il Gavi D.O.C.G. e precisamente del Riserva "Vigna della Rovere verde" 2015 prodotto dall' Azienda Agricola La Mesma, sita proprio nel comune di Gavi.

Ottenuto da uve Cortese in purezza provenienti da vigneti situati in zona Tassarolo a circa 350 mt s.l.m. con esposizione Sud, di età superiore a 50 anni con una resa di uva per ettaro di circa 65 q.li; la vinificazione avviene vasche di cemento a temperatura controllata, per poi passare a trascorrere 12 mesi in serbatoi d'acciaio per poi affinare per altri 6 in bottiglia.

Vediamo ora come si presenta:

alla Vista è paglierino pallido con riflessi verdini.

Al Naso non è particolarmente intenso ma in compenso è elegante con sentori freschi che vanno dai fiori bianchi della glicine a quelli fruttati della mela golden e del litchi, per finire a note balsamiche e minerali;

in bocca si presenta sapido e freschissimo, corrispondente al naso, molto persistente, con un finale floreale-minerale molto piacevole.

Quando l'ho assaggiato l'anno scorso in Azienda non l'ho apprezzato come adesso, ma gli ho voluto dare fiducia perché presentava potenzialità che stanno gradatamente uscendo.

Ottimo bianco da aperitivo o da accompagnare a piatti di pesce cucinato ai ferri o con condimenti non troppo saporiti.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




domenica 1 luglio 2018

Lugana D.O.C. "San Vigilio" 2017 - Selva Capuzza

Buongiorno e buona domenica!

Ci troviamo in quella zona vinicola del Lago di Garda a cavallo tra Lombardia e Veneto in cui si produce uno dei vini bianchi italiani più conosciuti, il Lugana; questa sera Vi parlerò proprio di un Lugana D.O.C., il "San Vigilio" 2017 prodotto dall' Azienda Selva Capuzza ubicata a Sirmione in provincia di Brescia (https://www.selvacapuzza.it/).

Ottenuto da uve Trebbiano di Lugana, qui chiamato anche "Turbiana", raccolte a mano e pressate sofficemente; la fermentazione alcolica viene svolta con lieviti selezionati a temperatura controllata. 
Nei mesi invernali il vino si affina a contatto delle fecce fini con continui battonage in serbatoi di acciaio; tra Marzo e Aprile viene imbottigliato e dopo un paio di mesi di affinamento in bottiglia, inizia la commercializzazione.

Alla Vista è di color paglierino pallido con riflessi verdini;

al Naso non è tanto intenso, ma abbastanza elegante, con sentori di pesca bianca, cedro, fiori bianchi, note erbacee di fieno e qualche accenno balsamico.

In Bocca è fresco e sapido, corrispondente al naso, con una prevalenza agrumato/balsamica che si percepisce nettamente anche nel lungo finale.

Vino estivo, fresco e beverino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.



domenica 17 giugno 2018

Cerasuolo di Vittoria "Principuzzu" 2016 - Az. Agricola Boscaris

Buona domenica!

La degustazione di oggi riguarda un vino prodotto da una piccolissima azienda famigliare situata ad Acate in provincia di Ragusa: l'Azienda Agricola Boscaris. Bellissima zona del Sud orientale della Sicilia, famosa per il patrimonio architettonico e artistico che offre.

La produzione avviene con sistemi che rispittano la natura e ciò che essa produce.

Il vino in questione è il Cerasuolo di Vittoria "Principuzzu" 2016: ottenuto con uve Nero d'Avola al 60% e Frappato di Vittoria per il restante 40%, coltivate a controspalliera e ad alberello.

La fermentazione avviene in acciaio ad una temperatura che varia tra i 22 e i 27° C. Sosta, sempre in acciaio per 12 mesi e affina in bottiglia per altri 9 prima di essere messo in commercio.

Alla Vista si presenta col caratteristico color rosso rubino di questa tipologia di vino;

al Naso è abbastanza intenso, con sentori fruttati di ciliegia Ferrovia, fragola, lampone e leggere note speziate di pepe bianco.

La Bocca è fresca e sapida, equilibrata e coerente con quanto sentito al naso, con un centrobocca speziato che insieme ad un gusto balsamico si allunga in un piacevole finale abbastanza persistente. 

Vino decoroso e beverino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.