martedì 30 aprile 2019

Primitivo di Manduria D.O.C. "ES" 2014 - Azienda Gianfranco Fino

Ciao e buona serata a tutti gli appassionati di vino!

Oggi siamo in quel di Puglia, il tacco dello "Stivale", e precisamente a Sava in provincia di Taranto; il vino oggetto della nostra degustazione è il Primitivo di Manduria D.O.C. "ES" 2014 prodotto dall'Azienda Agricola Gianfranco Fino.

Ottenuto da uve Primitivo al 100% provenienti da vigneti ad alberello di 60 anni, impiantati in pianura in suoli di terra rossa con una resa di uva per pianta molto bassa di circa 400 gr. 
L'uva viene raccolta manualmente in cassette, a fine Agosto dopo un lieve appassimento; soffice pressatura a cui fa seguito la macerazione in tini di acciaio da 70 hl e il mosto rimane a contatto delle bucce per 2-3 settimane. 
Dopo la svinatura vengono utilizzate barrique di rovere francese, 50% nuove e l'altra metà di secondo passaggio. Dopo circa 9 mesi di maturazione in legno, il vino viene imbottigliato senza l'utilizzo di chiarificanti o tecniche di precipitazioni tartariche e dopo altri 9 mesi di affinamento in bottiglia viene messo in commercio.

Alla Vista è di color rubino-granato non limpido, perché non filtrato;

al Naso è intenso, balsamico, con sentori di prugna disidratata, ciliegia matura, cuoio, humus, foglie secche, macchia mediterranea, note balsamiche e minerali di grafite.

In Bocca è sapido, potente, col calore dei suoi 16° che si percepiscono alla deglutizione; è corrispondente a quanto sentito al naso, con una forte percezione di bacche di mirto; corpo possente e tannino importante ma ben integrato.

E' un Primitivo di ottimo livello qualitativo, di tipo "tradizionale", improntato sulla caratteristica potenza del vitigno da cui è ottenuto.

Buone degustazioni a tutti!

D.B. 


lunedì 15 aprile 2019

Barolo DOCG 2007 - Cantine Povero

Buongiorno e buona serata a tutti!

Per la degustazione del vino di oggi, facciamo un viaggio immaginario in Piemonte, in quel delle Langhe, una delle "zone elette" della viticoltura italiana. 
Parliamo del Barolo DOCG 2007 prodotto dalle Cantine Povero, che hanno sede a Cisterna d'Asti, ma con vigneti anche in territorio Langhigiano.

Prodotto come da disciplinare con uve Nebbiolo in purezza, i vigneti sono impiantati in terreni ricchi di sabbie ed argille calcaree, con una resa d'uva di circa 70 q.li/ha. Vendemmia manuale, fermentazione alcolica in vasche d'acciaio  a temperatura controllata di 28-30°C per 12-15 gg, malolattica a 20°C; a seguire affina 3 anni in botti rovere, prima di essere imbottigliato.

Alla vista è color Rubino Granato con unghia granato-mattonata. 

Al naso non è tanto intenso ma elegante con sentori di Viola, poutpurri, albicocca disidratata, pepe bianco e nero, note terrose di humus e foglie secche, abboondante balsamicità e un tocco di goudron. 

In bocca l'alcool fa sentire il proprio calore, ma nello stesso tempo è equilibrato e armonico, molto sapido e fresco, corrispondente al naso; corpo abbastanza glicerico con un finale balsamico di buona persistenza e un'aggiunta di liquirizia.

Vino di buona qualità, può invecchiare ancora 2-3 anni almeno.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

mercoledì 3 aprile 2019

Lazio IGP "Tellus" Sirah 2015 - Falesco

Buona serata a Voi amici!

Oggi, tradendo un po' la Mission di "VinoDegustando", vi sottopongo un vino prodotto da una Cantina famosa e certo non piccola: il Lazio IGP  "Tellus"  Sirah 2015 prodotto dall'Azienda Falesco della famiglia Cottarella. Siamo in Umbria al confine col Lazio, a Montecchio in provincia di Terni.

Il "Tellus" Sirah è prodotto con le uve del vitigno omonimo al 100% che, appena raccolte vengono spremute e successivamente avviate ad una fase di pre-macerazione a freddo che dura circa 4-5 gg ad una temperatura di 18-20° C.  Successivamente la fermentazione prosegue ad una temperatura di 25-27° C, al cui termine il vino viene messo in barriques di secondo passaggio per un periodo di 5 mesi, dove svolge anche la fermentazione malolattica.

Alla Vista è un bel color rosso rubino abbastanza intenso.

Al Naso è abbastanza elegante, intenso con note di frutta rossa e nera matura come ciliegia e mora, qualche sentore erbaceo di fieno, di legno, note terrose di sottobosco, speziate di pepe e floreali di poutpurri. 

In bocca e fresco e sapido, corrispondente a quanto sentito in bocca con una nota di liquirizia ed un finale balsamico abbastanza persistente. 

Buon prodotto, semplice ma che si fa bere con piacere!

Buone Degustazioni a tutti!

D.B.