sabato 14 ottobre 2017

Pinot Nero Metodo Classico Pas Dosè "Nature" S.A. - Az. Agricola Monsupello

Buona serata e buon week end a tutti gli "enonauti"!

Oggi ci troviamo in una zona vitivinicola della bassa Lombardia, l'Oltrepò Pavese; è una zona d'Italia che, insieme a molte altre, negli ultimi 10-15 anni ha migliorato tantissimo la qualità dei vini prodotti. Tra l'altro è una delle zone viticole Italiane più vocate per la coltivazione del Pinot Nero.

Per l'appunto il vino che andremo a descrivere oggi è il Pinot Nero Metodo Classico Pas Dosè "Nature" S.A. prodotto dall' Azienda Agricola Monsupello di Torricella Verzate in provincia di Pavia (se volete avere maggiori informazioni su questa Azienda e i suoi vini andate su http://www.monsupello.it/  oppure andate a leggere i Post da me pubblicati su VinoDegustando il 5 Ottobre e il 27 Dicembre del 2014, l'11 Gennaio 2015, il 31 gennaio 2016, il 6 Agosto e il 23 Settembre del 2017).

Ottenuto da un uvaggio composto per il 90% da Pinot Nero e per il 10% da Chardonnay affinato in acciaio, le cui uve provengono da vigneti di età media di 8 anni, impiantati in terreni argillo-calcareo e posti nella prima fascia collinare dei comuni di Torricella Verzate e Oliva Gessi. Resa per ettaro 90 q.li su una densità d'impianto di 4.500 ceppi/ha; epoca di raccolta seconda metà di Agosto.

Vediamo quali emozioni ci fa nascere:

alla Vista è di un bellissimo paglierino-dorato con perlage abbondante, molto fine e persistente.

Al Naso è intenso, non tanto ampio ma elegantissimo, con sentori di fiori bianchi, agrumati di bergamotto, esotici di litchi e frutto della passione, oltre che piacevolissime note minerali;

in Bocca è sapido, freschissimo, teso e verticale, corrispondente al naso, molto persistente con un allungo agrumato-speziato in un piacevolissimo finale.

Gran bella Cantina con vini di altissima qualità!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.













sabato 7 ottobre 2017

Champagne Brut Prestige S.A. - Edmond Bourdelat

Buona serata e buon week end a tutti gli affezionati amici di VinoDegustando!

Oggi facciamo un viaggio virtuale in quella bellissima regione enologica francese chiamata Champagne, patria di "grandi" bollicine.

Assaggeremo lo Champagne Brut Prestige S.A. dell'Azienda Edmond Bourdelat sita a Brugny a Sud-Ovest di Epernay.

E' ottenuto da Chardonnay per il 60%, Pinot Nero per il 30% e Pinot Meunier per il restante 10%.

Ma ora mettiamoci i sensi:

alla Vista è giallo paglierino pallido con riflessi dorati, con perlage abbastanza fine ed abbondante.

Al Naso è intenso, elegante, con sentori di fiori bianchi, note minerali, speziate e agrumate di cedro, bergamotto e lime.

In Bocca è sapido, freschissimo, cremoso, equilibrato, verticale e teso; corrispondente a quanto sentito al naso, con le note agrumate che si esaltano e regala un piacevolissimo e lunghissimo finale speziato-ammandorlato.

Gran bello Champagne!

Buone degustazioni a tutti.

D.B.



domenica 1 ottobre 2017

Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C.G. Riserva Classico "Misco" 2014 - Tenuta di Tavignano

Buongiorno, buona domenica e buon inizio mese a tutti Voi!

Oggi Vi descriverò le ensazioni e le emozioni da me provate degustando un vino di una Cantina che ho trovato durante una delle mie tante "escursioni enologiche" da me effettuate la scorsa primavera. La Cantina di cui Vi parlo si trova nelle Marche, bellissima Regione del centro Italia, precisamente a Cingoli in provincia di Macerata (se volete andare a leggere un'altro post di un altro vino da pubblicato su VinoDegustando, c'è quello del 27 Maggio 2017).

Il vino oggetto della degustazione di oggi è il Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C.G. Riserva Classico "Misco" 2014.
Ottenuto da uve varietà Verdicchio al 100%, provenienti da vigneti collinari con una produzione per ettaro di 60 q.li, raccolte manualmente in leggera surmaturazione.

Ma veniamo alla degustazione:

alla Vista mi si presenta di un bellissimo color paglierino con riflessi dorati, molto luminoso e brillante.

Al Naso è intenso, elegantissimo, ampio, fresco e variegato nei suoi profumi; con sentori balsamici di eucalitus, iodati, minerali-gessosi, speziati di pepe bianco, fruttati di pera e litchi e agrumati di lime;

In Bocca è freschissimo, sapido, rotondo, pieno, verticale e teso; corrispondente al naso con le note balsamico-iodate, insieme a quelle minerali-speziate e a quelle agrumate che allungano in un finale quasi interminabile e godibilissimo.

Ottimo vino con ancora ampie possibilità di evoluzione.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 23 settembre 2017

Provincia di Pavia I.G.P. Rosso "Podere la Borla" 2013 - Monsupello

Buona serata e buon week end a tutti i nostri affezionati lettori!

Oggi Vi descriverò le sensazioni che mi ha trasmesso un vino di un' Azienda dell' Oltrepò Pavese che io stimo molto e di cui ho postato su questo Blog più di qualche vino, sto parlando dell' Azienda Agricola Monsupello di Torricella Verzate in provincia di Pavia; di questa cantina amo molto le loro bollicine Metodo Classico, in tutte le loro versioni, ma devo ammettere che anche i loro vini fermi sono "di tutto rispetto" (Vi consiglio di andare a leggere i post del 05 Ottobre e del 27 Dicembre 2014, dell' 11 Gennaio 2015, del 31 Gennaio 2016 e del 06 Agosto 2017).

Il vino di oggi è il Provincia di Pavia I.G.P. Rosso "Podere la Borla" 2013, prodotto con un uvaggio composto per il 50% da Barbera, 45% Croatina e 5% Pinot Nero, con una resa per ettaro di 70 q.li, le cui uve provengono da vigneti di oltre 20 anni di età, piantati in terreni argilloso-sabbiosi.
La vinificazione avviene in contenitori di acciaio, per poi fare un breve passaggio in barriques di legno francese di 2°e 3° passaggio ed un successivo periodo di affinamento in acciaio e in bottiglia.

Vediamo ora come si comporta nel bicchiere:

alla Vista si presenta di color rosso rubino carico, con unghia tendente al granato.

Al Naso è intenso, ampio, intrigante ed elegante, con sentori di piccoli frutti rossi maturi come marasca, mora, frutto di gelso e mirtillo, note speziate di pepe nero e noce moscata, minerali di grafite, terrose
di humus e terra bagnata e qualche lieve accenno vanigliato;

in Bocca è sapido, col il calore dell'alta gradazione alcolica (14,5%) che però non rende disarmonico l'assaggio. Quanto si è percepito al naso si ritrova in toto anche in bocca; il corpo è imponente con tannini non ancora del tutto integrati. Lunghissimo, equilibrato, con un finale speziato balsamico molto piacevole.

Un pizzico di acidità in più e sarebbe stato ancora meglio.

E' un vino che può affinare e migliorare per altri 2-3 anni.

Bravi Pierangelo e Marco, complimenti!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.













domenica 10 settembre 2017

Tintilia del Molise D.O.C. 2012 - Di Majo Norante

Buona domenica  a tutti gli appassionati "Enonauti", fedeli lettori di "VinoDegustando"!

Oggi, virtualmente ci troviamo in una piccolissima regione del sud d'Italia: il Molise. 
Assaggeremo un vino prodotto da un vitigno autoctono di questa zona, il Tintilia del Molise D.O.C. 2012 prodotto dall'Azienda Agricola Di Majo Norante.

Prodotto appunto con viti varietà Tintilia coltivate in vigneti di oltre vent' anni di età, situati a 300-350 mt slm, su terreni argillosi, con una produzione di 80 q.li per ettaro.
Vinificato con una macerazione sulle bucce per circa un mese, affinamento parte in botti di legno e parte in vasi d'acciaio Inox e successivi 6 mesi in bottiglia.

Vediamo ora cosa ci "sussurra":

alla Vista è di un bellissimo rosso rubino molto carico, con unghia appena tendente al granato.

Al Naso è elegantissimo, intenso, con un ampissimo bouquet che va dai piccoli frutti neri maturi, come il "Durone di Vignola", la mora, il gelso, il mirtillo, passando da note minerali di grafite, balsamici di rabarbaro, cioccolatosi-balsamici di "After Eight", speziati di pepe nero, per terminare con sentori terziarizzanti di tabacco, cuoio e sottobosco.

In Bocca è freschissimo, sapido, verticale e teso; corpo consistente con tannini abbastanza integrati e setosi. E' anche abbastanza persistente, con un piacevolissimo finale balsamico-speziato.

Grande!

Questi vini a me piace berli "in meditazione", soprattutto se hanno qualche anno in più.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.



sabato 2 settembre 2017

Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cappellania" 2016 - Cantina Riccardo Sancio

Buona serata a tutti gli amici di "VinoDegustando"!

Oggi continuiamo con la carrellata di vini Liguri: quello di oggi è il Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cappellania 2016" prodotto dalla Cantina Riccardo Sancio situata a Spotorno in provincia di Savona.

Si tratta di una Cantina che conosco da qualche anno e devo dire che continua di anno in anno a progredire in termini di qualità. Produce poche tipologie di vini e i vitigni utilizzati sono principalmente quelli autoctoni della zona: Pigato, Vermentino, Lumassina e Rossese.
La Lumassina la produce anche rifermentata in bottiglie "sur lies" che devo dire mi ha anche ben impressionato.

Per quanto riguarda il vino di cui Vi parlerò oggi, si tratta di una versione del Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato: il "Cappellania" che prende il nome dalla zona in cui si trova il vigneto da cui provengono le uve e la bottiglia da me assaggiata era di formato Magnum.
La vinificazione avviene al 50% per criomacerazione e il restante 50% con pressatura morbida e la fermentazione avviene in vasi di acciaio inox con conseguente affinamento sempre in acciaio sulle fecce fini per almeno tre mesi.

Ma vediamo che emozioni ci dona:

alla Vista è di color paglierino-dorato molto luminoso e limpido.

Al Naso è intenso, elegante, balsamico e fresco, con sentori floreali di glicine e mughetto, fruttati di litchi, frutto della passione e agrumi, note iodate e minerali di pietra calcarea;

in Bocca è freschissimo, sapido, pieno, glicerico, equilibrato, corrispondente al naso con un' esaltazione delle note minerali che insieme a quelle iodate e quelle balsamiche ed un'aggiunta di spezie donano un lungo e piacevolissimo finale all'assaggiatore.

Pigato con un rapporto Qualità/Prezzo molto buono!

Ottimo prodotto: complimenti Riccardo!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.



venerdì 25 agosto 2017

Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Rossese "U Bastiò" 2016 - Azienda Agricola Bio Vio

Buongiorno a tutti e scusate, ma in questo periodo di ferie ho "battuto la fiacca" e ho pubblicato pochi Post. Vi prometto che cercherò di recuperare prossimamente.

Sono in Liguria, quindi la degustazione di oggi riguarda un vino di questa regione: il Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Rossese ed in particolare parleremo dell'annata 2016 del  "U Bastiò" prodotto dall'Azienda Agricola Bio Vio.

E' un' Azienda che produce in regime di Agricoltura Biologica tutti i suoi prodotti, anche le erbe aromatiche e l'olio extravergine d'oliva; si tratta di una piccola realtà che produce in un'ottica qualitativa molto elevata.

Ottenuto con uve della varietà Rossese in purezza, provenienti da vigneti situati a circa 100 mt. s.l.m. su terreni argillosi. Vinificato in acciaio dove ci vi permane per circa 4 mesi per poi affinare per circa 2 mesi in bottiglia.

Premetto che non sono un amante dei rossi del Ponente Ligure, in quanto la reputo una zona più vocata a produrre ottimi bianchi, in primo luogo l'autoctono Pigato, ma non solo.

Ma vediamo com'è:

alla Vista è rosso rubino "sangue di piccione".

Al Naso non è tanto intenso, con in primo piano sentori di piccoli frutti rossi come lampone, fragolina di bosco e ribes, qualche accenno terroso e anche speziato di chiodi di garofano e pepe bianco;

in Bocca è fresco, molto sapido, teso, corrispondente al naso, con le note speziatee che si esaltano accompagnandolo in un lungo e fresco finale.

Buono e beverino, adatto anche ad essere degustato fresco in estate.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


sabato 12 agosto 2017

Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Vermentino "Aimone" 2016 - Azienda Agricola Bio Vio

Buona serata e buone vacanze a tutti i lettori di VinoDegustando!

Oggi, metaforicamente ci troviamo in Liguria e precisamente ad Albenga, per assaggiare il Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Vermentino "Aimone" 2016 - Azienda Agricola Bio Vio.

E' una piccola Cantina, che ormai conosco bene e che produce vini in regime di Agricoltura Biologica. 
L'Aimone è prodotto con uve della varietà Vermentino in purezza, provenienti da vigneti posizionati a circa 100 mt. s.l.m., che vengono vinificate con criomacerazione per 24 ore in vasche d'acciao; maturazione sempre in acciaio per 4 mesi e successivo affinamento in bottiglia di 2 mesi.

Alla Vista è paglierino pallido, con riflessi verdini;

al Naso è abbastanza intenso, con evidenti sentori iodati, note fruttate di pesca bianca, litchi e cedro, floreali di ginestra, oltre a qualche accenno minerale e di erbe aromatiche.

In Bocca è sapido, freschissimo, glicerico, armonico e molto persistente, con un finale iodato-speziato che rimane molto a lungo.

Buon prodotto.

Buone degustazioni  a tutti!

D.B.



domenica 6 agosto 2017

Spumante Metodo Classico Brut Rosè S.A.- Monsupello

Ciao a tutti e buone vacanze!

Siamo in vacaza (almeno io) e l'alta pressione proveniente dall'Africa è la causa del caldo afoso che attenaglia tutta l'Italia da qualche giorno: quale scelta migliore di un fresco Spumante metodo Classico in queste arse giornate estive?

La zona enologica per la degustazione di oggi è l'Oltrepò Pavese; l'Azienda è Monsupello e il vino è lo Spumante Metodo Classico Brut Rosè S.A.
Quest'Azienda è secondo me una delle migliori realtà di questa zona della bassa Lombardia, soprattutto per gli Spumanti.

Il Brut Rosè S.A. viene prodotto con uve Pinot Nero 95% e Chardonnay 5%, provenienti da vigneti esposti a Sud-Est, di circa 10-12 anni, situati nella prima fascia collinare dei Comuni di Torricella Verzate e Oliva Gessi. Resa per ettaro 90 q.li, epoca di raccolta seconda metà di Agosto (normalmente, perchè quest'anno stanno già iniziando la raccolta delle uve destinate a produrre basi Spumanti).
Vinifica e affina in acciaio, per poi rimane essere imbottigliato per rimanere sui lieviti per almeno 30 mesi prima della sboccatura.

Alla Vista è di un bellissimo rosa antico-salmonato chiaro, con perlage finissimo e molto persistente;

al Naso non è molto intenso ma è elegantissimo, improntato su note floreali di rosa e fior di pesco, agrumate di pompelmo rosa e pesca nettarina bianca, con un sottofondo di lievi sentori minerali leggermente ossidativi di ruggine.

In Bocca è freschissimo e sapido; il nerbo acido e il tannino del pinot nero lo rendono armonioso, equilibrato e molto persistente, con un finale floreale speziato molto piacevole.

Come sempre Monsupello non delude!

Complimenti!!!!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




sabato 29 luglio 2017

Franciacorta Brut "Batudé" D.O.C.G. - Tenuta Ambrosini

Buongiorno e sereno week end a tutti i lettori di VinoDegustando!

Essendo in estate ed essendo amante di bollicine metodo classico, per la degustazione di oggi ho scelto uno spumante della nostra Lombardia, il Franciacorta Brut "Batudé" D.O.C.G. della Tenuta Ambrosini, sita a Cazzago San Martino in provincia di Brescia. (http://www.tenutambrosini.it/)

E' prodotto con eve varietà Chardonnay 70%, Pinot Nero 20% e Pinot Bianco per il restante 10%, con una produzione per ettaro di 90 q.li e raccolte manualmente con selezione dei grappoli verso la fine di Agosto; la fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata, dove svolge anche un successivo affinamento di circa 7 mesi. Nella primavera successiva alla raccolta si ha la presa di spuma in bottiglia, dove permane per circa altri 20 mesi sui lieviti; l'affinamento post sboccatura dura invece 3-4 mesi.

Alla Vista è paglierino luminoso con riflessi dorati, con un perlage abbondante e abbastanza sottile;

al Naso non è tanto intenso ma elegante, con sentori floreali di bouvardia e glicine, agrumati di bergamotto, esotici di frutto della passione, speziate di zenzero e qualche accenno minerale.

In Bocca è sapido e freschissimo, quasi tagliente, verticale, teso, con un'esplosione di note agrumate unite a zenzero e frutto della passione; è anche abbastanza persistente, con un finale piacevolmente floreale.

Per eessere il Franciacorta "base" della Cantina, è un vino che si fa bere molto piacevolmente.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 15 luglio 2017

Lugana D.O.C. Riserva "Sergio Zenato" 2011 - Zenato Az. Vitivinicola srl

Buona serata a tutti!

Oggi assaggeremo un vino bianco prodotto sul Lago di Garda, a cavallo tra la Lombardia e il Veneto: il Lugana D.O.C. ed in particolare nella versione Riserva "Sergio Zenato" 2011, imbottigliato dalla Zenato Azienda Vitivinicola srl, che si trova a Peschiera del Garda in provincia di Verona.

Prodotto con uve Trebbiano di Lugana (detto anche Turbiana) al 100%, svolge la fermentazione alcolica per circa il 70% in botti da 50 q.li ed in tonneaux da 300 lt e per il restante 30% in vasche d'acciaio, per poi affinare per circa 6 mesi in tonneaux nuovi e per altri 12 mesi in bottiglia.

Alla Vista è di color paglierino con riflessi oro;

al Naso non è tanto intenso ma abbastanza elegante, con sentori di frutto della passione, litchi, note agrumate di cedro, floreali di forsizia, speziate di zenzero e qualche accenno balsamico.

In Bocca è sapido, molto fresco, teso, armonico, con le note di frutto della passione e di cedro in grande evidenza; la glicerina gli dona quel giusto senso di "morbidezza". E' abbastanza persistente con un finale agrumato leggermente speziato-ammandorlato.

Buon prodotto, si fa bere molto piacevolmente! 

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 8 luglio 2017

Etna D.O.C. Rosso "Barbazzale" 2014 - Soc. Agr. Cottanera

Buongiorno e buon week end a tutti!

Oggi ci rechiamo nel profondo sud della nostra bellissima Italia, la Sicilia, per assaggiare un vino prodotto sulle pendici dell'Etna, una delle migliori zone enologiche di questa bellissima isola.
Il vino in questione è l' Etna D.O.C. Rosso "Barbazzale" 2014 prodotto dalla Società Agricola Cottanera, sita a Castiglione di Sicilia in provincia di Catania. (http://cottanera.it/)

Prodotto con uve delle varietà autoctone Nerello Mascalese ed una piccola percentuale di Nerello Cappuccio provenienti da vigneti di circa 15 anni collocati a 720 mt. s.l.m., con una resa per ettaro di 75 ql. di uva. La vendemmia manuale in cassetta viene effettuata nella prima decade di Ottobre.
La vinificazione avviene con macerazione sulle bucce a temperatura controllata di 28°C per circa 20-25 giorni. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio a temperatura controllata di 26 -28°C con frequenti rimontaggi e follature; affinamento in acciaio per circa 5 mesi, a cui fa seguuito l'imbottigliamento.

Ma ora assaggiamolo:

alla Vista è di un bel color rubino molto carico con unghia tendente al granato.

Al Naso è intenso, vinoso, con sentori di frutta nera matura come ciliegia varietà "Durone di Vignola", mora e mirtillo, note terrose di humus, minerali di grafite, speziate di pepe nero ed un accenno di tabacco. Il bouquet è abbastanza ampio e variegato.

In Bocca è sapido, pieno, caldo ma nello stesso tempo abbastanza armonico, con un corpo importante e tannini che si stanno affinando ed amalgamando. E' corrispondente al naso, con un finale lungo e speziato.

Buon prodotto.

Buone degustazioni a tutti.

D.B.


domenica 2 luglio 2017

"Il Giallo della Costa" - Az. Agr. Ricci Carlo Daniele

Buona domenica a tutti gli amici di VinoDegustando!

Oggi torniamo nei bei Colli Tortonesi, per assaggiare il "Il Giallo della Costa" prodotto dall'Azienda Agricola di Daniele Ricci, sita a Costa Vescovato in provincia di Alessandria.

Timorasso in purezza proveniente da un vigneto di di 20-25 anni di circa 1 ha di dimensione, con esposizione Sud/Sud-Ovest; l'uva viene raccolta manualmente verso la prima decade di Ottobre e svolge la fermentazione alcolica con macerazione sulle bucce per 90 gg in acciaio e anfora. Successivamente affina per 7-8 mesi in acciaio e 24 mesi in bottiglia.
Per la fementazione vengono utilizzati solo i lieviti dell'uva e il vino non subisce filtrazioni ne' chiarifiche. L'anno di vendemmia non è riportato in etichetta, ma il produttore ha dichiarato essere 2012.

Assaggiamolo:

Alla Vista è di color oro-arancio molto carico, bellissimo da vedere.

Al naso è intenso, elegantissimo, con sentori balsamici-agrumati in primo piano, poi fuoriescono note minerali, poi cedro e frutto della passione seguite da fiori di calendula e camomilla;

in Bocca è freschissimo, sapido, corrispondente al naso, con una piacevole aggiunta speziata che lo accompagna in un lungo finale agrumato-speziato-balsamico.

Gran bel vino.

Complimenti al produttore.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.






domenica 25 giugno 2017

Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cycnus" 2013 - Azienda Agricola Poggio dei Gorleri

Buongiorno e buon week end a tutti gli appassionati di vino!

Per la degustazione di oggi ci rivolgeremo ad una piccola Cantina della Liguria: Poggio dei Gorleri, sita a Diano Marina in provincia di Imperia. Il vino è il Riviera Ligure di Ponente D.O.C. Pigato "Cycnus" 2013.
Prodotto con uve della varietà autoctona Pigato al 100%, svolge la fermentazione alcolica in vasche d'acciaio a temperatura controllata per poi affinare, sempre in acciaio, per 8 mesi circa.

Vediamo com'è:

alla Vista è paglierino molto pallido, quasi color "carta", a guardarlo dà una sensazione di vino "estivo".

Al Naso non è molto intenso ma è molto elegante, con sentori floreali di ginestra e fiordaliso, note minerali, speziate di pepe bianco, balsamiche-iodate e di erbe aromatiche. I profumi che si percepiscono sono quelli di un vino freschissimo e molto giovane, ma nella realtà si tratta di un millesimo 2013.

In Bocca è fresco, sapidissimo, teso, minerale, glicerico, balsamico, corrispondente al naso, con una nota di lime in centro bocca; abbastanza persistente e termina con un finale speziato e di radice di liquirizia.

Ottimo vino: le altre bottiglie che ho in cantina, potranno starci ancora almeno 2-3 anni.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


sabato 17 giugno 2017

"Rispetto" - Azienda Agricola Daniele Ricci

Buon week end a tutti gli amici di VinoDegustando!

Oggi facciamo un breve viaggio enologico per assaggiare un vino molto particolare; la zona di produzione è quella dei Colli Tortonesi, il produttore è l'Azienda Agricola Daniele Ricci situata a Costa Vescovato in provincia di Alessandria e il vino è il "Rispetto" 2014 (millesimo dichiarato dal produttore perchè la data non è riportata in etichetta).

Come già ho affermato, si tratta di un vino molto particolare prodotto con Sauvignon per il 90% e per il restante 10% Reisling; le uve provengono da un vigneto a 290 mt slm, esposto a Sud-Sud/Ovest, costituito da marne tortoniane e con filari a Cavalcapoggio. La resa di uva per ettaro di questo vigneto è di 40 q.li.
La vendemmia viene effettuata manualmente e normalmente avviena nella terza decade di Settembre. La vinificazione avviene in vasche d'acciaio con macerazione sulle bucce per 20 giorni a cappello sommerso.

Ma adesso ascoltiamo cosa ci "sussurra":

alla Vista è di color oro molto carico tendente all'ambrato, leggermente torbido perchè non subisce filtrazioni.

Al Naso è intenso, con sentori di mango, albicocca disidratata, qualche primo accenno idrocarburico e una lievissima nota ossidativa e di pipì di gatto.

In Bocca è freschissimo, sapido, pieno, glicerico, con un centro bocca balsamico-mentolato; è molto persistente con un finale che tende anche all'agrumato-minerale.

E' un vino che per la sua particolarità è difficile da abbinare, ma che si beve molto volentieri anche da solo.

Complimenti al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 10 giugno 2017

Late Bottled Vintage Port 2009 - Graham's

Buongiorno a tutti Voi affezionati lettori di VinoDegustando!

Per la pubblicazione di oggi, degusteremo un Porto: il Graham's Late Bottled Vintage Port 2009 (LBV).
Ottenuto dalla selezione delle migliori uve, delle migliori annate. 
Il Late Bottled Vintage Port matura in botti di quercia stagionata per quattro-sei anni,
ecco perchè viene chiamato "in ritardo in bottiglia". Il suo processo di invecchiamento fa sì che al momento dell'imbottigliamento è pronto da bere senza la necessità di decantare.

Ma ora assaggiamolo:

alla Vista è molto luminoso, di color rosso rubino-violaceo molto carico.

Al naso è intenso, con sentori di frutta rossa e nera molto matura come la ciliegia Bigarrau, la mora, il gelso e la prugna disidratata, sentori di macchia mediterranea come le bacche di ginepro e il mirto, speziati di pepe nero e noce moscata, a cui si aggiungono profumi di cioccolato, china e grafite.
Il Bouquet è ampissimo!

In Bocca è caldo, alcolico, pieno, ma nello stesso tempo sapido ed armonico; quello che si è percepito al naso lo si ritrova in bocca. E' abbastanza persistente e il finale balsamico-speziato con aggiunta di liquirizia regala un retrogusto molto piacevole.

Gran bel vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B. 

sabato 27 maggio 2017

Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore "Misco" 2014 - Tenuta di Tavignano

Buongiorno e buon week end a tutti gli enoappassionati!

Oggi ci occuperemo della degustazione di una denominazione di vino bianco prodotto nella bella regione delle Marche: il Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore e precisamente l'annata 2014 del "Misco" della Tenuta di Tavignano, giovane Azienda condotta da Beatrice Lucangeli e Stefano Aymerich di Laconi.

Vinificato con uve Verdicchio in purezza raccolte in leggera surmaturazione da un vigneto con esposizione Sud, svolge una macerazione sulle bucce di 4-5 ore.

Ma vediamo ora come si comporta nel bicchiere:

alla Vista è di un bel paglierino abbastanza pallido con riflessi verdini.

Al Naso è intenso, elegantissimo, con sentori floreali di glicine e bouvardia, balsamici, minerali e di erbe officinali.

In Bocca è freschissimo, sapido, succoso, armonico, con una spalla acida imponente che lo rende molto persistente; nel finale fuoriesce anche una piacevolissima vena speziata.

Siamo di fronte ad un vino che sicuramente sopporta bene anche un discreto invecchiamento.

Gran bel nettare di Bacco, complimenti al Produttore!

Questo è un Verdicchio che dimostra che questo vitigno, se ben coltivato e altrettanto ben vinificato è capace di invecchiare anche molto bene.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.
 

sabato 20 maggio 2017

Offida Rosso D.O.C.G. "Mida" 2014 - Azienda Agricola Maria Letizia Allevi

Buona serata a tutti gli "enonauti" del mondo!

Per la degustazione di oggi ci rechiamo in una regione del centro del nostro bellissimo "stivale": le Marche e il vino che assaggeremo è l'Offida Rosso D.O.C.G. "Mida" 2014, prootto dall'Azienda Agricola Maria Letizia Allevi. Si tratta di una piccolissima Cantina sita a Castorano in provincia di Ascoli Piceno, che produce tutti i suoi in regime di agricoltura biologica.

Ottenuto con vitigno Montepulciano dia un vigneto di 2 ettari situato a circa 250 mt s.l.m., con una resa di 40 q.li di uva per ettaro; fermentazione in acciaio, successiva maturazione in barrique di secondo passaggio per un periodo minimo di 18 mesi ed affinamento in bottiglia per 3-6 mesi.

Ascoltiamolo:

alla Vista è rosso rubino violaceo molto carico.

Al Naso è intenso, vinoso, con sentori di marasca, mora, gelso, qualche primo accenno di pepe nero, humus e sentori minerali.

In Bocca è sapido, pieno, con una buona spalla acida che lo sostiene; corpo possente con tannini ancora spigolosi ma nobili che cominciano ad affinarsi. Molto persistente con un finale speziato misto a liquirizia.

Gran bel vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


venerdì 12 maggio 2017

Sivi Pinot 2013 - Slavček

Buona serata a Voi tutti fedeli lettori di VinoDegustando!

Oggi Vi parlerò di un vino non italiano, ma prodotto da un paese a noi limitrofo: la Slovenia. Si tratta di un Sivi Pinot (Pinot Grigio) 2013 prodotto da Franc Slavček.
E' una storica Azienda Agricola situata nel paesino di Potok (le prime notizie di questa Azienda, risalgono al 1769.

Questo vino viene prodotto con viti di oltre 20 anni coltivate in regime di agricoltura biologica su terreno marnoso; svolge la macerazione sulle bucce di 6-8 gg e la fermentazione alcolica con lieviti indigeni in barrique. Effettua anche la fermentazione malolattica e permane sulle fecce fini in barrique per 24 mesi. Nessuna filtrazione né chiarifica.

Vediamo come si esprime:

alla Vista è color oro ramato, limpido nonostante non subisca filtrazioni.

Al Naso è elegante, abbastanza intenso, con sentori floreali di rosa, qualche accenno ossidativo, pesca gialla e note balsamiche.

In Bocca è morbido, rotondo, con una buona acidità che lo sostiene; corpo di tutto rispetto con una buona componente glicerica. Ottima persistenza con un retrogusto leggermente abboccato.

Complimenti!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

























sabato 6 maggio 2017

Offida Pecorino D.O.C.G. "Colle Vecchio" 2014 - Tenuta Cocci Grifoni

Buonasera a tutti i lettori di questo "VinoDegustando"!

Oggi degusteremo un millesimo diverso di un vino già pubblicato su questo Blog: l'Offida Pecorino D.O.C.G. "Colle Vecchio" 2014 prodotto dalla Tenuta Cocci Grifoni, situata a San Savino di Ripatransone in provincia di Ascoli Piceno. Il 16 Novembre 2015 è stato postata su questo Blog l'annata 2010.

Prodotto con uve varietà Pecorino in purezza con una resa per ettaro di 80 q.li, matura in vasi d'acciaio per 4-6 mesi almeno ed affina in bottiglia minimo 12 mesi.

Alla Vista è giallo-oro molto luminoso e brillante;

al Naso è intenso, elegantissimo, con sentori di fiori gialli, erbe aromatiche, pepe bianco e tanta mineralità e balsamicità.

In Bocca è fresco e sapidissimo, corrispondente al naso con un'aggiunta agrumata dolce di cedro; non lunghissimo ma rotondo, glicerico e con un piacevolissimo finale improntato sulla balsamicità.

Anche se l'annata non è stata delle migliori, è un ottimo vino che ha un buon potenziale di invecchiamento.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

lunedì 1 maggio 2017

Colli Tortonesi D.O.C. "Poggio del Rosso" 2012 - Azienda Agricola Claudio Mariotto

Buongiorno e buona Festa dei Lavoratori a tutti!

Per l'ennesima volta Vi parlero di un vino dei Colli Tortonesi: il Colli Tortonesi D.O.C. "Poggio del Rosso" 2012 prodotto dall' Azienda Agricola Claudio Mariotto viticoltore in Vho-Tortona.
Il 24 Marzo del 2016 ho pubblicato su questo Blog il millesiomo 2004: Vi consiglio di andare a leggerlo.

Prodotto con uve Barbera di vigneti argilloso-calcarei, esposti a Sud e posti a circa 250-300 mt s.l.m. Resa di uva per ettaro di 40 q.li, pigiatura con macerazione sulle bucce di 10-12 giorni; dopo la svinatura affina per circa 12 mesi in piccole botti, per finire con un affinamento in bottiglia di 24 mesi prima di essere messo in vendita.

Vediamo ora com'è:

alla Vista è rosso rubino con unghia tendente al granato.

Al Naso è intenso, elegantissimo, etereo, con sentori di ciliegia, mirtillo, viola, note minerali di grafite, speziate di pepe nero, terrose di humus, e balsamiche di eucalyptus.

In Bocca è freschissimo, sapido, balsamico, armonico, con le note speziate e balsamiche che esaltano il lunghissimo finale arricchito dalla liquirizia.

Grande Claudio, ancora un ottimo vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


sabato 29 aprile 2017

Stella Flora 2012 - Azienda Agricola Maria Pia Castelli

Buona serata a tutti gli amici, appassionati di vino!

Oggi andiamo nelle Marche, a Monte Urano in provincia di Fermo per assaggiare un vino dell'Azienda Maria Pia Castelli: lo Stella Flora 2012.

Uvaggio di Pecorino 50%, Passerina 30%, Trebbiano10% e Malvasia di Candia 10%, proveninti da vigneti situati a circa 200 mt s.l.m. di circa 20 anni, con una bassissima resa di uva per ettaro di 30 q.li; fermentazione alcolica sulle bucce per 15-20 giorni in legno. Svolge la malolattica in barriques e nelle stesse vi affina per circa 18 mesi, a cui fa seguito un lungo affinamento in bottiglia.

Ascoltiamolo:

alla Vista è di color giallo-oro molto carico e luminoso.

Al Naso è elegantissimo, intenso, minerale, con sentori balsamici, floreali di forsizia, ginestra e calendula;

in Bocca è freschissimo, sapido, armonico, corrispondente al naso con un'aggiunta di spezie,
agrumi e di radice di liquirizia che lo accompagnano in un piacevolissimo e lungo finale.

Gran bel vino bianco!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


lunedì 24 aprile 2017

Aire en el Patio 2015 - Samuel Cano Vinos Patio

Buona serata e buon 25 Aprile a tutti gli Italiani!

Oggi parleremo non Vi parlerò di un vino Italiano, bensì Spagnolo; il produttore in questione è Samuel Cano della Vinos Patio.

La famiglia Cano-Zarco coltiva le viti da oltre 4 generazioni. L'Azienda si trova a 140 chilometri a sud di Madrid e da oltre 10 anni produce vini artigianali in modo naturale, utilizzando le uve provenienti dai loro 35 ettari di vigneti posti a 700-800 mt s.l.m.. 
Una delle varietà coltivate è l'Airen, con cui viene prodotto il vino in degustazione oggi: l'Aire en el Patio 2015, le cui uve provengono da vignedi di 60 anni.
La fermentazione avviene con i lieviti dell'uva stessa in botti da 1000 lt, con macerazione sulle fecce per un anno; non subisce ne' filtrazioni ne' tantomeno aggiunte di solfiti.

Ma ora lasciamo parlare il vino:

alla Vista è color oro-ambrato.

Al Naso è intensissimo, elegante, con sentori particolari (forse dovuti al lungo stazionamento sulle fecce) di mela cotogna sotto spirito, biscotto, note di castagna e di miele di castagno, sentori minerali e lievi accenni ossidativi.

In Bocca è freschissimo, sapido, corrispondente al naso con aggiunte di balsamicità e spezie che regalano al degustatore un piacevolissimo finale.

Complimenti!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


sabato 22 aprile 2017

Spumante Metodo Classico Brut 2012 "La Stipula" - Cantine del Notaio

Buona giornata a tutti!

Oggi assaggeremo uno Spumante metodo Classico prodotto in una piccola Reione del nostro Sud Italia: la Basilicata.
Il Produttore è Cantine del Notaio, nota Azienda sita a Rionero in Vulture in provincia di Potenza e il vino è lo Spumante Metodo Classico Brut "La Stipula" millesimo 2012.

Ottenuto da uve Aglianico 100% vinificate in bianco, fermenta in Barriques per 15 giorni per poi passare in acciaio; permane sui lieviti in bottiglia per circa 18 mesi. 

Alla Vista si presenta di color giallo-dorato carico, molto bello, con perlage abbastanza fine e persistente.

Al Naso è elegante, intenso, minerale, balsamico, con setori di fiori gialli e di campo (calendula), erbe aromatiche, agrumi (cedro), litchi e lievi accenni di crema pasticciera.

In Bocca è fresco, pieno, cremoso, glicerico, molto persistente con le note agrumate, quelle balsamiche e quelle minerali in grande evidenza.

Spumante molto piacevole che si fa bere molto volentieri a tutto pasto, improntato sull'eleganza e la freschezza.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 15 aprile 2017

Franciacorta Dosaggio Zero "Nihil" - Tenuta Ambrosini

Buona giornata  e buona Pasqua a tutti gli appassionati di vino!

Oggi ci troviamo in una delle zone della spumantistica italiana, la Franciacorta, per degustare il Dosaggio Zero "Nihil" prodotto dalla Tenuta Ambrosini.

Ottenuto da un uvaggio di Chardonnay 85% e Pinot Nero 15%, con una produzione di 80 q.li di uva per ettaro; sette mesi di affinamento in acciaio, permanenza sui lieviti di 24 mesi ed ulteriori 4 mesi di affinamento dopo la sboccatura.

Vediamo ora quali emozioni sprigiona:

alla Vista è paglierino molto pallido con riflessi verdini e bollicine molto fini.

Al Naso è molto elegante, con sentori di fiori bianchi e gialli (fiordaliso e forsizia), agrumate di lime e bergamotto, note minerali e balsamiche ed un sottofondo di crosta di pane.

In Bocca è freschissimo, sapido, con setose bollicine che accarezzano le papille; armonico, con le note agrumate, floreali e minerali che lo accompagnano in un lungo e freschissimo finale
.
Ottimo!

Buone Degustazioni a tutti!

D.B.

lunedì 10 aprile 2017

Tawny Port Aged 20 Years - Graham's

Buona serata a tutti gli appassionati di vino!

Con la degustazione di oggi ci recheremo per la seconda volta a distanza di poco tempo in Portogallo e precisamente a Porto, per andare ad assaggiare il secondo vino della  Graham's: il Tawny Port Aged 20 Years (se volete avere maggiori informazioni su questa Casa Vinicola e su altri loro prodotti, Vi consiglio di andare a leggere anche il Post pubblicato su questo Blog in data 16 marzo u.s.).

Ma veniamo subito alle caratteristiche di questo vino:

alla Vista è color mattonato-aranciato molto avanzato ma ancora vivo e lucente.

Al Naso è intensissimo, complesso, elegante, con note di amaro di erbe, zucchero caramellato, punch al rhum, chiodi di garofano, fichi secchi, carruba e sentori balsamici.

In Bocca è pieno, rotondo, caldo, denso e molto persistente; è corrispondente al naso, con un finale molto lungo di erbe di montagna e note speziate di chiodi di garofano.

Grande!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 8 aprile 2017

Vini Veri 2017 - Cerea (VR)

Buonasera a tutti i lettori di "VinoDegustando"!

Oggi sono andato a "Vini Veri 2017", manifestazione sui vini naturali che si tiene oggi, domani e dopodomani a Cerea (VR). 
(Se volete maggiori informazioni potete andare sul Sito: http://www.viniveri.net/)

Oltre 120 Produttori provenienti dall'Italia, Francia, Austria, Spagna, Portogallo, Slovenia e Grecia, con tantissimi vini anche di ottima qualità; molti bianchi prodotti con macerazione sulle bucce, in alcuni casi anche per periodi lunghissimi (per un produttore Spagnolo anche fino ad 1 anno).

Devo essere sincero, io amo questi vini  perchè penso che più andiamo avanti e più dobbiamo cercare di salvaguardare la natura e per fortuna i Produttori che vinificano nel rispetto dell'ambiente aumentano sempre più e anche la qualità dei loro prodotti migliora continuamente. 
Dobbiamo essere fieri di questi piccoli Imprenditori Agricoli che con enormi sacrifici, anche di tipo economico, riescono a produrre ottimi prodotti.

Consiglio a tutti gli appassionati di vino, di andare a farsi un giro e ad assaggiare i vini proposti in questa bella Fiera/Banco d'Assaggio; avete anora due giorni di tempo per recarvici, domani e lunedì: non fatevi scappare l'occasione.

ciao e buon week end a tutti!



Terre Siciliane I.G.P. Grillo 2015 - Azienda Agricola Barraco

Buona serata a tutti e buon fine settimana!

Oggici rechiamo in una bellissima isola del nostro fantastico Stivale: la Sicilia, in Provincia di Trapani e precisamente a Marsala.

Il vino che Vi descriverò è il Terre Siciliane I.G.P. Grillo 2015 prodotto dall' Azienda Agricola Barraco. (http://www.vinibarraco.it/)

Prodotto con uve della varietà Grillo al 100%, provenienti da un vigneto di 45 anni, vendemmiate verso fine Agosto-inizio Settembre, con una resa per ettaro di 50 q.li. Svolge una macerazione di 36-72 ore ed un affinamento in vasi d'acciaio di 7-8 mesi.

Vediamo ora cosa ci racconta:

alla Vista è di color paglierino carico tendente al dorato, mollto luminoso.

Al Naso è abbastanza intenso, elegante, con sentori di frutta gialla come pesca ed albicocca, floreali di forsizia, miele e qualche leggera nota ossidativa.

In Bocca è freschissimo, sapido con un esplosione di pesca gialla ed albicocca disidratata; non tanto persistente con un finale sempre di frulla gialla e miele.

Molto piacevole!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

giovedì 6 aprile 2017

Sveti Mihael 2011 - JNK Kristina Mervic

Buona serata a tutti gli amici di "VinoDegustando"!

Per la degustazione di oggi oltrepassiamo i confini italiani per recarci nella bellissima Slovenia, amatissima dagli appassionati di vino.

L'Azienda è la JNK situata a Sempas; i vigneti sono su basse ma pendenti colline ad altezza tra i 100 e i 350 mt s.l.m.

Il Vino in questione è il Sveti Mihael 2011, uvaggio composto per un 50% da Pinot Bianco e per l'altro 50% da Sauvignon. Svolge una macerazione sulle bucce di 4 gg ed invecchia 12 mesi in vecchie botti da 500 lt.

Alla Vista è  di color oro carico tendente all'ambrato, ancora brillante e vivo;

al Naso è elegantissimo, intenso, molto ampio e complesso, con sentori di agrumi canditi, miele di tiglio, fichi secchi, note minerali e balsamiche di tiglio e fieno.

In Bocca è fresco, sapido, balsamico, molto persistente ed armonico con un piacevolissimo finale agrumato-balsamico.

Molto interessante!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 1 aprile 2017

Spumante metodo Ancestrale Brut "Terrebianche" - Società Agricola Terraquila

Buongiorno, buon week end e buona lettura a tutti!

Oggi Vi parlerò di uno Spumante Metodo Ancestrale prodotto dalla Società Agricola Terraquila, che si trova a Guiglia in provincia di Modena.
Il vino in questione è lo Spumante metodo Ancestrale Brut "Terrebianche" ottenuto con uve Pignoletto e Trebbiano Romagnolo.

Il Metodo Ancestrale, non è altro che il metodo con cui in passato si otteneva la rifermentazione naturale in bottiglia. Senza le tecnologie di oggi, era la natura, con i propri tempi che guidavano questo processo; gli ultimi residui zuccherini che rimanevano dopo la fermentazione alcolica, con i primi calori primaverili facevano ripartire la fermentazione del vino ormai imbottigliato.
Le tecnologie di oggi a temperatura controllata, consentono di rallentare e bloccare la fermentazione al momento desiderato, per farla ripartire dopo l'imbottigliamento senza aggiunte di zuccheri e lieviti.
Terminata la rifermentazione, nella bottiglia rimane una caratteristica sedimentazione chiamata "fondo".

Alla Vista è paglierino con riflessi dorati con perlase non abbondante ma sottile;

al Naso è intenso, molto elegante, con note balsamiche e di erbe aromatiche in grande evidenza, sentori agrumati di bergamotto e floreali di ginestra e forsizia.

In Bocca è fresco e sapido, armonico, molto persistente con un finale balsamico che ritorna alla bocca più volte.

Ottimo prodotto!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.





sabato 25 marzo 2017

Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "San Leto" 2004 (etichetta blu) - Azienda Agricola Daniele Ricci

Buon week end e bentornati su "VinoDegustando"!

Oggi ci ritorniamo in quel del basso Piemonte e precisamente sui bellissimi Colli Tortonesi. Il vino di oggi è il Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "San Leto" 2004 (etichetta blu) prodotto dall'Azienda Agricola Daniele Ricci, sita a Costa Vescovado in provincia di Alessandria.

Prodotto con uve Timorasso in purezza, svolge la macerazione sulle bucce e la fermentazione alcolica in acciaio per passare poi in botti d'acacia, in cui ci permane per 12 mesi; non subisce filtrazioni né chiarifiche.

Alla Vista l'eta (13 anni) gli dona un bellissimo color oro-ramato tendente all'ambrato, molto luminoso e bello da vedere;

al Naso è intenso, elegantissimo, molto ampio, complesso, intrigante, con sentori di frutta secca (nocciola, uva passa fico ed albicocca), note idrocarburiche, sentori balsamici e leggerissime note ossidative.

In Bocca è freschissimo, sapido, glicerico, armonico, corrispondente al naso con un finale agrumato molto persistente.

Gran bel vino! Dimostrazione che il Timorasso non teme l'età e può dare vini da invecchiamenti importanti.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




sabato 18 marzo 2017

Cuvée Nadège "La grande Signature" 2010 VdT - Domaine de Rapatel

Buongiorno e buon week end a tutti gli "enonauti"!

Oggi ci recheremo in Francia, nella bellissima Camargue sulla Costieres de Nimes, per assaggiare la Cuvée Nadège "La grande Signature" 2010 VdT prodotta dal Domaine de Rapatel.

Parliamo di un vino, che come dice lo stesso nome è una cuvèe, quindi è prodotto con uve di più varietà, che nel caso specifico sono: Bourboulenc, Chasan e Roussanne, provenienti da vigneti di 30-40 anni.
Per la fermentazione vengono utilizzati i lieviti della stessa uva (detti anche lieviti indigeni), senza l'aggiunta di solforosa nè durante la vinificazione nè per l'imbottigliamento.

Alla Vista è di color giallo oro carico, molto bello;

al Naso è elegantissimo, intenso, con note di frutta bianca disidratata, miele, sentori balsamici-mentolati e agrumati di cedro.

In Bocca è fresco, sapido, verticale, teso, con le note agrumate unite a quelle balsamiche in grande evidenza; finale molto fresco e balsamico che porta a riempire un altro bicchiere.

Ottimo vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.









giovedì 16 marzo 2017

Tawny Port Aged 10 Years - Graham's

Buona serata a tutti i lettori "enonauti" di VinoDegustando!

Oggi andiamo all'estero: in Portogallo, per assaggiare un Tawny Port Aged 10 Years prodotto da Graham's.

Questa tipologia di Porto matura lentamente in botti di legno di quercia per 10 anni e quindi è considerato già un prodotto di fascia medio/medio-alta.

Ma passiamo subito a vedere com'è:

alla Vista è di color bruno-mattonato-aranciato.

Al Naso è intenso, complesso , con un esplosione di sentori che vanno dalla ciliegia sotto spirito, passando dai fichi secchi, datteri e spezie dolci per arrivare alla china, rabarbaro, muschio e tabacco;

in Bocca è caldo, pieno, morbido, rotondo, corrispondente al naso, molto persistente con un finale che termina con un retrogusto di mirto e di bacche di macchia mediterranea.

Gran bel vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


sabato 11 marzo 2017

Colli Tortonesi D.O.C. Monleale 2009 - Azienda Agricola F.lli Massa

Buon week end a tutti Voi!

Per la degustazione interrompiamo ancora la pubblicazione dei vini assaggiati a Live Wine 2017, per tornare in una zona del basso Piemonte, che dal punto di vista enologico amo particolarmente: i Colli Tortonesi, situati al confine tra piemonte e Liguria in provincia di Alessandria.

Il Produttore di oggi è sicuramente uno dei più famosi di questa zona: l'Azienda Agricola F.lli Massa, situata in Comune di Monleale (se volete avere altre informazioni su questa Azienda e sui altri vini prodotti, Vi consiglio di leggere il Post da me pubblicato su questo Blog in data 14 gennaio 2017).

Il vino di cui parliamo oggi è un rosso prodotto da uve Barbera proveniente da vigneti di età che vanno dai 15 ai 50 anni, fa circa 2 anni di barrique e un altro anno di affinamento in bottiglia: il Colli Tortonesi D.O.C. Monleale 2009.

Passiamo alla degustazione:

alla Vista è color rubino-granato con unghia granata.

Al Naso è intenso, elegantissimo, con un bouquet molto ampio e vario che spazia dalla frutta rossa e nera come ciliegia e prugna disidratata, a note minerali di grafite tendenti al goudron, passando da sentori terrosi di sottobosco, speziati di pepe nero e noce moscata, animali di cuoio e qualche accenno balsamico e di tabacco.

In Bocca è fresco e sapidissimo ma con un corpo che comincia a presentare i primi accenni di cedimento ed inoltre si percepisce una nota metallica poco piacevole che lo rende anche un po' disarmonico.

E' un vino che al naso mi ha fatto "sognare", ma in bocca mi ha un po' deluso; può essere dovuto o all'età ormai non più giovanissiama, oppure a qualche problema di questa singola bottiglia.
Siccome ne ho qualche altra bottiglia, sarà mia premura aggiornarVi nel momento in cui le aprirò.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


martedì 7 marzo 2017

Lieselehof Brut Spumante - Azienda Lieselehof

Buona serata a tutti Voi amici e attenti lettori di "VinoDegustando"!

Oggi continuiamo con la pubblicazione delle degustazioni di alcuni dei vini da me assaggiati a Live Wine 2017. Il primo è uno Spumante Metodo Ancestrale: Lieselehof Brut Spumante dell'Azienda Lieselehof sita a Caldaro in provincia di Bolzano, nel bellissimo Alto Adige, regione che amo particolarmente sia per i vini che per la natura. (http://www.lieselehof.com)

E' prodotto con uve Souvignier gris, Piwi qualità Hyperbio, impiantate nel 2012, con una resa per ettaro di 90 q.li, raccolte a 250 m s.l.m.

Ma ora passiamo alla degustazione:

alla Vista è di color giallo paglierino pallido, con un fine perlage no abbondante.

Al Naso è abbastanza intenso, elegante, contraddistinto da note minerali, fiori bianchi e gialli, mela, pera Abate, ribes bianco, timo e qualche accenno di lievito.

In Bocca è sapido, freschissimo, corrispondente al naso, perlage setoso che accarezza le papille gustative, con un finale floreale-agrumatomolto piacevole.

Ottimo prodotto.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 4 marzo 2017

Cannonau di Sardegna D.O.C. "Carnevale" 2014 - Azienda Agricola Giuseppe Sedilesu

Buona serata a tutti Voi "Enonauti"!

Oggi Vi "racconterò" un'altro dei vini assaggiati durante il Live Wine 2017, svoltosi nei giorni 18 e 19 Febbraio u.s. a Milano presso il Palazzo del Ghiaccio: il Cannonau di Sardegna D.O.C. "Carnevale" 2014 prodotto dall' Azienda Agricola Giuseppe Sedilesu, sita a Mamoiada in provincia di Nuoro.

Prodotto con uve Cannonau di Mamoiada in purezza, viene considerato la versione più moderna di Cannonau di questa piccola Azienda, infatti per questo vino vengono utilizzate barrique di cui il 20% nuove.

Com'è:

alla Vista è un bellissimo rosso rubino carico con unghia appena tendente al granato.

Al Naso è elegantissimo, intenso, "vinoso", con sentori di frutta nera come la ciliegia Bigarrau, la mora e il mirtillo, bacche di ginepro, note speziate di pepe nero, terrose di humus e minerali di grafite.

In Bocca è fresco, sapido e rotondo, con un corpo importante e tannini nobili e setosi; molto persistente, con un finale balsamico-speziato, intrigante e piacevole.

Ottimo!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

mercoledì 1 marzo 2017

Champagne Grand Cru Millésime 2008 Brut Blanc de Blancs Special Club - Vazart-Coquart & Fils

Buona serata a tutti gli eno-appassionati!

Oggi sospendiamo la serie di vini assaggiati durante il Live Wine 2017 e ci rechiamo in Francia, nella Regione per eccellenza delle Bollicine con la B maiuscola: la Champagne. 

Degusteremo lo Champagne Grand Cru Millésime 2008 Brut Blanc de Blancs Special Club prodotto da Vazart-Coquart & Fils, sita a Epernay.

Viene prodotto con uve Chardonnay in purezza.

Alla Vista è paglierino abbastanza scarico con riflessi verdognoli: molto bello; perlage fine, abbondante e persistente.

Al Naso è abbastanza intenso, elegante, con note agrumate di pompelo e bergamotto in primo piano, seguite da sentori di fiori bianchi, note minerali e di cera lacca.

In bocca è sapidissimo, fresco, verticale, teso e glicerico; corrispondente a quanto sentito al naso, molto persistente con un finale agrumato-minerale molto fresco e piacevole.

Complimenti!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.