domenica 6 agosto 2017

Spumante Metodo Classico Brut Rosè S.A.- Monsupello

Ciao a tutti e buone vacanze!

Siamo in vacaza (almeno io) e l'alta pressione proveniente dall'Africa è la causa del caldo afoso che attenaglia tutta l'Italia da qualche giorno: quale scelta migliore di un fresco Spumante metodo Classico in queste arse giornate estive?

La zona enologica per la degustazione di oggi è l'Oltrepò Pavese; l'Azienda è Monsupello e il vino è lo Spumante Metodo Classico Brut Rosè S.A.
Quest'Azienda è secondo me una delle migliori realtà di questa zona della bassa Lombardia, soprattutto per gli Spumanti.

Il Brut Rosè S.A. viene prodotto con uve Pinot Nero 95% e Chardonnay 5%, provenienti da vigneti esposti a Sud-Est, di circa 10-12 anni, situati nella prima fascia collinare dei Comuni di Torricella Verzate e Oliva Gessi. Resa per ettaro 90 q.li, epoca di raccolta seconda metà di Agosto (normalmente, perchè quest'anno stanno già iniziando la raccolta delle uve destinate a produrre basi Spumanti).
Vinifica e affina in acciaio, per poi rimane essere imbottigliato per rimanere sui lieviti per almeno 30 mesi prima della sboccatura.

Alla Vista è di un bellissimo rosa antico-salmonato chiaro, con perlage finissimo e molto persistente;

al Naso non è molto intenso ma è elegantissimo, improntato su note floreali di rosa e fior di pesco, agrumate di pompelmo rosa e pesca nettarina bianca, con un sottofondo di lievi sentori minerali leggermente ossidativi di ruggine.

In Bocca è freschissimo e sapido; il nerbo acido e il tannino del pinot nero lo rendono armonioso, equilibrato e molto persistente, con un finale floreale speziato molto piacevole.

Come sempre Monsupello non delude!

Complimenti!!!!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.