domenica 30 ottobre 2016

Sforzato di Valtellina D.O.C.G. 2004 - Pietro Nera

Buona domenica a tutti gli "Enonauti" di "VinoDegustando"!

Oggi ci rechiamo in una delle zone enologiche della Lombardia, la Valtellina per degustare il "TOP" delle Denominazioni di vini rossi di questa valle: uno Sforzato di Valtellina D.O.C.G. 2004, in questo caso prodotto dalla Casa Vinicola Pietro Nera sita a Chiuro in provincia di Sondrio.

Ottenuto facendo appassire in fruttaio fino a Dicembre, uve di varietà Nebbiolo che in questa zona viene chiamata "Chiavennasca", coltivate in vigneti ubicati a 400-500 mt di altitudine.
Resa per ettaro 60 q.li, scegliendo per l'appassimento solo le uve migliori.
Affina almeno 18 mesi in botti di Rovere e altri 8 in bottiglia prima di essere messo in commercializzazione.

Vediamo ora come si comporta:

alla Vista è di un bellissimo color granato con unghia aranciata, molto luminoso e brillante.

Al Naso è elegantissimo, etereo, con un bouquet molto ampio che spazia dalla visciola sotto spirito, alle note speziate di pepe bianco e di noce moscata, di cuoio, di cioccolato mentolato (tipo "After Eight"), di tabacco e di goudron.

In Bocca è ancora freschissimo, sapido, equilibrato, corrispondente al naso, rotondo, con tannini setosi e un finale speziato unito ad albicocche disidratate e potpourri: lunghissimo!

Può invecchiare ancora qualche anno: lo riassaggeremo!

Grazie al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


domenica 23 ottobre 2016

Champagne Blanc de Blanc Brut Nature S.A. - Laherte Frères

Buona domenica a tutti i fedelissimi lettori di "VinoDegustando".
Oggi facciamo un viaggio enodegustativo in Francia, nella bellissima regione chiamata Champagne, per assaggiare un Blanc de Blanc Brut Nature prodotto dalla Laherte Frères sita in Chavot.
Ottenuto da uve 100% Chardonnay provenienti da vigneti siti in Chavot ed Epernay con terreni prevalentemente argilloso calcarei, poco profondi e talvolta con presenza di limo e gesso fine.
La fermentazione alcolica è naturale e viene svolta in barrique e fusti con regolari batonnages; subisce anche una parziale fermentazione malolattica.
La data di sboccatura riportata sulla bottiglia da me assaggiata è Dicembre 2012.
Veniamo a lui:
alla Vista è di un tenue color giallo paglierino con perlage fitto e molto fine.
Al Naso è elegantissimo, minerale, con sentori agrumati di cedro e di bergamotto, erbe aromatiche, pera Decana, mela leggermente ossidata e pepe bianco;
in Bocca è sapido, freschissimo, teso,  con un'acidità quasi tagliente. Le note agrumate qui la fanno da padrona ma non sono di agrumi dolci e maturi come quelli percepiti all'olfatto, bensì aciduli e nel finale è addirittura un po' aspro e lascia la bocca leggermente "allappata".
Devo dire che per come si presentava al Naso, in Bocca mi sarei aspettato di più.
Siccome lo berrò a pranzo abbinandolo alla cassoeula, va bene ugualmente.
Buone degustazioni a tutti!
D.B.

martedì 11 ottobre 2016

Champagne Grande Reserve Brut S.A. - Lacroix



Buona serata a tutti!

Oggi andremo a degustare un altro vino della bellissima e affascinante Champagne: precisamente lo Champagne Grande Reserve Brut S.A. prodotto da Lacroix, azienda sita a Montigny sous Châtillon.

E' prodotto con tre vitigni: 60%  Pinot Noir, 20% de Pinot Meunier e 20%  Chardonnay.

Vediamo ora com'è:

alla Vista è di color giallo paglierino tenue con riflessi verdini e un perlage finissimo e molto abbondante.

Al Naso non è tanto intenso ma elegantissimo, consentori floreali di ginestra e mughetto, agrumati di lime, speziati di pepe bianco, balsamici e minerali;

in Bocca è freschissimo, sapido, corrispondente al naso con le note agrumate unite a quelle speziate che si allungano in un intrigante, fresco e persistente finale.

Ottimo prodotto!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.











mercoledì 5 ottobre 2016

Champagne Brut Blanc de Blanc S.A. "Marie Etienne" - Jacques Copinet

Carissimi Amici "Enonauti" buona serata a tutti!

Oggi andiamo "nella Regione" dello Spumante nel mondo: la Champagne. Bellissima zona enologica della Francia in cui qualunque appassionato di vino vorrebbe recarsi per fare un giro nelle Cantine.

Il Vino di oggi è lo Champagne Brut Blanc de Blanc S.A. "Marie Etienne" prodotto da Jacques Copinet, azienda con sede a Montgenost. E' un Blanc de Blanc, quindi è prodotto solo da uve bianche ed in questo caso da Chardonnay in purezza.

Alla Vista è giallo paglierino molto brillante e luminoso con perlage molto sottile ed abbondante;

al Naso è elegantissimo, minerale, con note floreali di gelsomino e bouvardia, sentori agrumatidi cedro e bergamotto e di radice di liquirizia.

Al Palato è armonico, vellutato, grasso, con le setose bollicine che accarezzano delicatamente e riempiono la bocca. E' corrispondente al naso, molto persistente, con un piacevolissimo finale minerale e speziato.

Eccezionale!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.


MontgenostMontgenostMontgenostMontgenost

sabato 1 ottobre 2016

Falanghina D.O.C. Molise Spumante Metodo Classico Brut 2011 - Di Majo Norante

Carissimi Amici di "VinoDegustando" buon week end a tutti!

Per la degustazione di oggi ritorniamo in quella piccolissima regione del Sud Italia che risponde al nome di Molise. Anche l'Azienda in questione è gia nota ai fedelissimi di questo Blog perchè il 10 Agosto di quest'anno ho recensito un altro vino prodotto da loro: Di Majo Norante.

Si tratta di uno Spumante Metodo Classico prodotto con uve Falanghina in purezza provenienti da un vigneto di 2 ha con un'eta media delle piante di 12 anni; svolge la fermentazione alcolica in vasche d'acciaio e permane sui lieviti almeno 24 mesi.

Vediamo cosa ci dice:

alla Vista è di un bel giallo oro molto luminoso con un perlage molto fitto e abbastanza fine.

Al Naso è intenso, abbastanza elegante e minerale, con sentori floreali di forsizia e ginestra, fruttate di litchi, speziate di pepe bianco e zenzero, oltre che note di crema pasticcera e crosta di pane;

in Bocca è cremoso, freschissimo, sapido, pieno, corrispondente al naso con un'aggiunta di radice di liquirizia. E' molto persistente con un finale speziato e leggermente ammandorlato.

Meglio in bocca che al naso, ma complimenti al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.