domenica 5 luglio 2015

Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "Derthona" 2010 - Azienda Agricola Claudio Mariotto

Buongiorno a tutti sono molto contento di essere di nuovo con Voi. 
Devo ringraziarVi per i numerosi accessi al mio Blog "Vinodegustando". 
Spero che lo troviate tutti interessante e che Vi sia utile. 
Se volete lasciare Commenti sui singoli vini, sono benvenuti, così come i Commenti e Consigli sul Blog. Il Vostro parere e i Vostri consigli sono per me molto importanti perchè mi permettono di apportare modifiche che potrebbero far aumentare ulteriormente il Vostro gradimento.

Buona serata a tutti i fedeli amici Enonauti di "VinoDegustando"!

Oggi Vi descriverò una bellissima visita ad una Cantina dei Colli Tortonesi.
Sto parlando della'Az. Agricola di Claudio Mariotto "Vignaiolo in Vho" in quel di Tortona in Provincia di Alessandria.
Devo dire che sì, è stata una bellissima visita, soprattutto grazie alla codialità e disponibilità del titolare dell'Azienda e cioè Claudio Mariotto; è stata inoltre, enologicamente parlando, un'esperienza interessantissima perchè ho degustato vini a dir poco molto interessanti.

Abbiamo cominciato con il Colli Tortonesi Timorasso D.O.C. "Cavallina" 2013, per poi continuare con il Colli Tortonesi D.O.C. "Derthona" 2013, per passare al Colli Tortonesi D.O.C. "Pitasso" 2012 per poi tornare successivamente al "Derthona" nelle annate 2011 e 2010. Per finire mi ha fatto assaggiare il "Poggio del Rosso" 2010 ottenuto da uve selezionate di Barbera.

Tutti vini di eccellente fattura!

Ma passiamo ora alla degustazione di quello che io ritengo il migliore: il "Derthona" 2010.

Alla Vista è di un bellissimo color paglerino dorato molto brillante e luminoso.

Al Naso non è tanto intenso, ma di un'eleganza invidiabile; da subito spicca una grande mineralità (sentori solfurei e di pietra focaia)  a cui fanno subito seguito note balsamiche di mentuccia, agrumate di cedro e floreali.

In Bocca esprime la sua eleganza per tutta la sua lunghissima persistenza; è coerente con quanto sentito al naso, con un'aggiunta di sapori speziati nel finale; è freschissimo, teso, verticale e di grande sapidità, con una spiccatissima acidità che lo aiuta nella grandissima persistenza. Non è un Timorasso "potente", ma esprime tutta la sua "abbondante" eleganza.

Tutti i Timorasso assaggiati oggi sono sicuramente vini longevi che esprimeranno nel futuro le loro rispettive specificità, anche in base al millesimo di produzione.

Se Vi trovaste in zona e aveste la possibilità di fare una visita all'Azienda di Claudio Mariotto, Vi consiglio di approfittarne!

Buone degustazioni a tutti!

B.D.