lunedì 19 settembre 2016

Sangiovese Terre degli Osci I.G.T. 2015 - Di Majo Norante

Carissimi lettori di "VinoDegustando" buona serata a tutti!

Per la degustazione di oggi ci rechiamo in una piccolissima regione del Sud Italia: il Molise. L'azienda di cui parleremo è l'Azienda Agricola Di Majo Norante sita a Campomarino in provincia di Campobasso, un produttore importante di questa Regione. 
Il vino in questione oggi è  il Sangiovese Terre degli Osci I.G.T. 2015.
E' un vino che viene imbottigliato giovanissimo e messo in commercializzazione dopo soli tre mesi di affinamento in bottiglia.

Proviamolo:

alla Vista è rosso rubino con unghia appena appena tendente al granato, molto luminoso e brillante.

Al Naso è elegante, con note floreali di viola, fruttati di visciole e ribes, sentori speziati di pepe e di noce moscata, profumi terrosi e di humus, minerali di grafite e balsamici.

In Bocca è sapido, freschissimo, ben sostenuto dall'acidità, corrispondente al naso, con una lunga persistenza che finisce con un piacevolissimo finale speziato e balsamico che lascia la bocca fresca e ben predisposta ad un altro bicchiere; corpo non imponente ma con tannini nobili in progressivo amalgamento.

Non è un vino da grandi invecchiamenti; dai 2 a max 4 anni sono la giusta età di consumo. 
Buon prodotto!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.



domenica 11 settembre 2016

Pallette 2011 A.O.C. - Chateau Henri Bonnaud

Carissimi amici buona domenica!

Oggi siamo in quel di Francia e precisamente a Le Tholonet in Provenza. Il vino in questione è il Pallette A.O.C. 2011 prodotto da Chateau Henri Bonnaud; questa A.O.C. è la più piccola e una delle più antiche denominazioni in Provenza. 
Questo vino è prodotto con Grenache 33%, Mourvèdre 33% e Carignano per l'ultimo 33%.
Dopo una vendemmia manuale e la conseguente diraspatura, l'uva subisce una fermentazione lunga in legno e un affinamento in barriques e botti grandi per 18 mesi.
 
Alla Vista è di un bellissimo e brillantissimo rosso rubino con riflessi violacei; sembra un vino di 1 anno e non di 5!

Al Naso è ampio, elegantissimo, fresco, balsamico, ancora giovanissimo, con note fruttate di mirtillo, mora, ribes, fragolina di bosco, sentori di erbe aromatiche, spezie (pepe nero e bianco), minerali di grafite e dopo la rotazione fuoriesce la liquirizia.

In Bocca è freschissimo per merito di una imponente acidità, sapido, con le note balsamiche in evidenza; è corrispondente al naso con un corpo abbastanza imponente ma con tannini setosi e ben amalgamati. E' anche molto persistente.

Gran vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!



martedì 6 settembre 2016

"Deserto" - Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore 2015 - Az. Vitivinicola Umberto Socci

Buona serata a tutti gli amici "Enonauti"!

Oggi facciamo un viaggio di cultura enologica in quel delle Marche, bellissima regione del centro del nostro "Stivale". Il vino che andremo a degustare è "Deserto" Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico Superiore 2015 prodotto dall' Azienda Vitivinicola Umberto Socci (chi volesse avere maggiori informazioni su questa Cantina, può andare a leggere il Post da me pubblicato su "VinoDegustando" il 12 Agosto 2016).

Si tratta di un vino prodotto con uve Verdicchio al 100% dopo un'attenta selezione dei grappoli provenienti da una collina denominata appunto "Deserto".

Vediamo ora cosa ci "racconta":

alla Vista è di color giallo paglierino-dorato carico.

Al Naso denota intensi sentori di frutta gialla matura come pesca, ananas, mango, note floreali di forsizia e speziate di pepe bianco e zenzero.

In Bocca è abbastanza fresco, sapido, un po' alcolico, con un buon corpo e buona persistenza. Il finale è speziato misto a liquirizia.

Buon prodotto, forse un po' troppo giovane!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!





sabato 3 settembre 2016

"Six Grapes" Reserve Port - W. & J.GRAHAM Established 1820

Buona serata e buon week end a tutti gli amici e affezionati lettori di "VinoDegustando".

Ci ritroviamo oggi dopo la pausa estiva che ho trascorso in ferie con la mia famiglia in Portogallo. Ho però passato a letto 8 giorni su 15 a causa di un infezione polmonare; proprio per questo purtroppo non ho potuto visitare molte cantine.

Sono  riuscito  però  ad  effettuare la visita ad una delle Cantine di Porto ed esattamente la W. & J. GRAHAM Established 1820. Oltre ad essere una bellissima cantina da visitare, produce Porto di qualità molto elevata e un po' di tutte le tipologie, dal bianco al Ruby, al Tawny, all' Old Tawny 10-20-30-40 years, ai LBV per finire agli eccezionali Vintage (che non sono altro che millesimati prodotti soltanto nelle migliori annate).

Oggi parleremo del Six Grapes Reserve Port: prende il nome dal simbolo con cui la Graham marchiava i barili contenenti il vino di miglior qualità provenienti da Quintas valle del Duro e viene prodotto con le uve di soli 5 vigneti. Le singole variètà di vino vengono fermentate e vinificate singolarmente e poi assemblate ed il vino viene imbottigliato ancora giovane.

Alla Vista è di un rosso rubino-violaceo molto intenso ed impenetrabile: bellissimo.

Al Naso è elegante, intenso, con note giovani di frutta nera come ciliegia sotto spirito, mora e mirtillo in forte evidenza; dopo la rotazione fuoriese qualche nota speziata, profumi di rabarbaro, china e grafite.

In Bocca è corrispondente a quanto sentito al naso, caldo, pieno, rotondo, morbido, con un corpo importante ben amalgamato; persistente con un finale che va su note speziate, china, rabarbaro e liquirizia forte.

Grande prodotto!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!