domenica 29 maggio 2016

Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "Pitasso" 2008 - Azienda Agricola Claudio Mariotto

Buona domenica a tutti!

Per la degustazione di oggi torniamo in quel di Tortona e precisamente sui Colli Tortonesi, per assaggiare un altro vino del bravissimo Claudio Mariotto. A proposito, se volete avere altre informazioni su questa Cantina e sui suoi vini, Vi consiglio di andare a leggere i seguenti Post da me recensiti su "VinoDegustando": 05 Luglio e 19 Dicembre 2015, 30 Gennaio, 17 Febbraio e 24 Marzo 2016. 

Il vino in questione oggi è il Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "Pitasso" 2008, prodotto con uve Timorasso al 100% provenienti da vigneti fino a 40 anni di età; le uve subiscono una pressatura soffice, sfecciatura, fermentazione a temperatura controllata e affinamento sulle fecce nobili.

Ma veniamo a LUI:

alla Vista è di un bellissimo giallo oro abbastanza carico molto brillante e luminoso;

al Naso è elegantissimo, intenso, fresco, armonico, balsamico, con sentori agrumati di bergamotto, erbe aromatiche, fiori di ginestra e forsizia, pepe bianco e finissime note terziarie idrocarburiche.

In Bocca è freschissimo, sapido, equilibrato, corrispondente a quanto sentito al naso, con un corpo adeguato ed una persistenza lunghissima con un finale in cui si esaltano gli agrumi e le spezie. 
L'alcol si sente (14,5%), ma non è per niente fastidioso perchè
equilibrato dalla freschezza infinita di cui è dotato.

Chapeau a Claudio Mariotto, un altro grande vino!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!

giovedì 26 maggio 2016

Barbera dell'Emilia IGT "Primorosso" 2011 - Azienda Agr. Vigna Cunial

Cordiali amici di "VinoDegustando" buona serata a tutti!

Oggi, a distanza di circa un anno e mezzo, riassaggeremo un vino già pubblicato su VinoDegustando in data 6 Novembre 2014 per osservarne eventuali evoluzioni.
Si tratta di un vino dell'Azienda Agricola Vigna Cunial ubicata in Emilia Romagna e precisamente a Traversetolo in provincia di Parma.

E' il "Primorosso" ottenuto da uve Barbera in purezza dell'annata 2011; è un vino che fa 12 mesi in barrique di rovere francese.

 Alla Vista si presenta con un bel colore rosso rubino tendente al granato
ancora molto vivo.

Il Naso si presenta abbastanza chiuso  ma elegante, vinoso con profumi di frutta rossa e nera matura (ciliegia, mora, mirtillo e prugna disidratata), note minerali di grafite, profumi terrosi di sottobosco, cuoio, liquirizia e spezie.

In Bocca è intenso, sapido e ancora freschissimo; è corrispondnte al naso, con tannini ancora vivi e setosi che danno al vino un buon corpo. La persistenza è lunghissima con un finale di liquirizia e spezie.

Devo dire  che ha mantenuto benissimo i suoi 5 anni è ha ancora possibilità di evoluzione futura; inoltre questa bottiglia è risultata anche migliore di quella aperta nel Novembre del 2014.

A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!


sabato 21 maggio 2016

Lugana D.O.P. Metodo Classico - Azienda Agricola Cà Maiol

Carissimi amici di "VinoDegustando" buon week end a tutti!

Oggi facciamo un viaggio in una zona enologica della Lombardia e cioè il basso Lago di Garda; in qui il vitigno bianco più utilizzato è il cosiddetto Trebbiano di Lugana o "Turbiana" e il vino che ne deriva è il Lugana D.O.P.
Oggi lo assaggeremo in versione Spumantizzata col Metodo Classico.

Il vino in questione è il Lugana D.O.P. Metodo Classico prodotto dall'Azienda Agricola Cà Maiol situata a Desenzano del Garda in Provincia di Brescia.
Viene prodotto con Trebbiano di Lugana in purezza e rimane in bottiglia sui lieviti 36 mesi prima di essere sboccato.

Veniamo alla degustazione:

alla Vista è di color giallo paglierino dorato molto luminoso, con un perlage abbondante ed abbastanza fine;

al Naso è abbastanza intenso e di buona eleganza, con note di pera, mela, liquirizia, pesca gialla e qualche sentore di crosta di pane.

In Bocca è fresco, sapido, corrispondente a quanto sentito al naso, con bollicine setose ed un corpo adeguato ad un Metodo Classico; l'alcol, un po' troppo esuberante lo rende un po' disarmonico. La persistenza è buona e nel finale prevale la liquirizia.

Buone degustazioni a tutti.

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!




sabato 14 maggio 2016

Puglia I.G.P. Falanghina 2015 - Az. Agr. Tenuta Viglione

Buona domenica a tutti gli amici di "VinoDegustando"

Per la degustazione di oggi torniamo in Puglia in quel di Gioia del Colle per assaggiare il Puglia I.G.P. Falanghina 2015 prodotto dall' Azienda Agricola Tenuta Viglione dell'amico Giovanni Zullo.

A proposito di questa Cantina e dei suoi prodotti, se volete avere altre informazioni Vi consiglio di andare a leggere il Post da me pubblicato su questo Blog in data 11 Marzo 2016.

Il vino di oggi è ottenuto con uve Falanghina in purezza: l'80 % affina in acciaio ed il restante 20% in botti grandi.

Mettiamolo alla prova:

alla Vista è paglierino molto pallido, con riflessi verdini;

al Naso è intenso con sentori fruttati di pesca, pera, ananas e banana, agrumati di bergamotto, floreali di forsizia, per finire con un tocco di salvia e di anice.

In Bocca è fresco, sapido, armonico e corrispondente; buona la persistenza che chiude sull'anice e la radice di liquirizia.

Da abbinare a piatti di pesce.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

 Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!





giovedì 12 maggio 2016

Spumante Metodo Classico "Quinto Passo" Pas Dosé - Chiarli 1860

Buona serata a tutti gli "Enonauti"!

Per la degustazione di oggi rimaniamo in Emilia Romania e precisamente a Castelvetro in provincia di Modena.

Il vino è lo Spumante Metodo Classico "Quinto Passo" Pas Dosé prodotto dall' Azienda Agricola Cleto Chiarli.
E' prodotto per l'80% con uve Chardonnay e per il restante 20% con uve Sorbara;  rimane per 24 mesi sui lieviti ed essendo un Pas Dosé non viene "dosato" al momento della "sboccatura". Non riporta la dicitura "Millesimato", ma in etichetta dichiara l'annata di vendemmia: 2012, con sboccatura Agosto 2015.

Vediamo come si comporta:

alla Vista è di un color paglierino molto pallido con riflessi verdini; bollicine abbastanza sottili.

Al Naso è elegantissimo, non tanto intenso, con sentori agrumati di lime e pompelmo, di fiori bianchi di bouvardia e ginestra, erbe aromatiche e qualche accenno minerale.

In bocca è freschissimo e sapido; abbastanza persistente nelle note agrumate e floreali, con un finale di radice di liquerizia. Non è tanto armonico in quanto in bocca è lievemente aspro e sprigiona una sensazione verde, forse dovuta ad una non perfetta maturazione delle uve raccolte un po' prematuramente.

Peccato perchè il naso prometteva molto bene.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!
80% Chardonnay, 20% Sorbara in purezza 
80% Chardonnay, 20% Sorbara in purezza


domenica 8 maggio 2016

Spumante Brut de Noir Rosé - Az. Agricola Cleto Chiarli

Cari amici buona domenica a tutti!

Da qualche giorno ci stiamo occupando di vini dell'Emilia Romagna.

Oggi è il turno dello Spumante Brut de Noir Rosé prodotto dall'Azienda Agricola Cleto Chiarli sita a Castelvetro in provincia di Modena.

Si tratta di uno Spumante prodotto con metodo Charmat dello anche metodo Martinotti. Da uve Grasparossa e Pinot Nero.

Vediamo ora di che si tratta;

alla Vista è di un bel rosa antico tendente al salmonato, con bollicine fini e persistenti.

Al Naso è abbastanza intenso, elegante, con sentori floreali di rosa, di piccoli frutti rossi (lamponi, ribes, fragolina di bosco) e melagrana.

In Bocca è fresco, sapido, corrispondente al naso, armonico, setoso e abbastanza persistente.

Vino abbinabile a primi piatti di pasta e salumi.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!
 



sabato 7 maggio 2016

Albana di Romagna "Domus Aurea" 2006 - Az. Agr. Stefano Ferrucci

Carissimi appassionati lettori di "VinoDegustando" buon week end a tutti!

Oggi ci rechiamo in Emilia Romagna in quel di  Castel Bolognese in provincia di Ravenna, per assaggiare un vino di una Denominazione che forse non tutti conoscono: Albana di Romagna D.O.C.G. nella versione Passito.

Il vino in degustazione oggi è il "Domus Aurea" 2006 prodotto dall' Azienda Agricola Stefano Ferrucci. 
Vitigno Albana della Serra in purezza, raccolte da un unico vigneto, quindi parliamo di un Cru, denominato "Podere Ca' Zanelli"; le uve una volta raccolte vengono sottoposte ad appassimento naturale appese su telai. Dopo circa 4-5 settimane vengono vinificate con pressatura soffice a cui fa seguito una fermentazione in vasche di cemento vetrificato a temperatura controllata con lieviti selezionati. La maturazione viene svolta anch'essa in vasche di cemento vetrificato e prima di essere commercializzato affina in bottiglia per circa 8 mesi.

Ma vediamo com'è:

alla Vista è di un color ambra abbastanza carico in quanto stiamo parlando di una vendemmia di 10 anni fa.

Al Naso è abbastanza intenso, elegante, con note di albicocca disidratata in evidenza, agrumi canditi, leggeri sentori di miele, zafferano e fichi secchi; dopo la rotazione del bicchiere si presenta una nota minerale che fa ben presagire.

In Bocca è freschissimo e sapido nonostante l'ormai non più tenera età; è corrispondente a quanto sentito al naso, rotondo, armonico e di buona persistenza.

Bella sorpresa!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!





mercoledì 4 maggio 2016

Barbaresco D.O.C.G. "Canova" 2005 - Az. Agr. Ressia

Buona serata a tutti gli amici di "Vinodegustando".

Per il vino di oggi ci rechiamo in una bellissima zona del Piemonte, le Langhe, per assaggiare il Barbaresco D.O.C.G. "Canova" 2005 prodotto dall' Azienda Agricola Ressia  sita a Neive.
Se volete avere maggiori informazioni su questa piccola ma eccellente Cantina condotta da Fabrizio Ressia, Vi consiglio di leggere anche i Post pubblicati su questo Blog in data 17-11-14, 06-06-15 e 07-02-16.

alla Vista è di un color rosso granato con unghia mattonata, ancora molto "vivo".

Al Naso è elegantissimo, austero, con un bouquet ampissimo: ancora note fruttate di visciole sotto spirito, prugna e albicocca disidratate, floreali di violetta, speziate di pepe bianco, chiodi di garofano e noce moscata, di sottobosco come l'humus, animali di cuoio, minerali di grafite e goudron.
Si può affermare che diventa veramente difficile trovare più profumi in un vino;

in Bocca è sapido, freschissimo ma purtroppo non all'altezza delle aspettative che si erano create al naso; è corrispondente ma un po' "sfuggevole" e non equilibrato come ci si apetterebbe, forse a causa di un corpo un po' troppo esile per un vino che dovrebbe essere capace di grandissimi invecchiamenti.

Comunque Vi posso dire che ho assaggiato annate successive al 2005 e Vi assicuro che la qualità anche in bocca è cresciuta tantissimo.

Complimenti comunque a Fabrizio, che del suo lavoro di vignaiolo ne fa un arte e consiglio a tutti di assaggiare anche gli altri suoi vini.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Se il Post è stato apprezzato Vi chiedo gentilmente di cliccare su "G+1"; a Voi non costa assolutamente nulla, a me fate cosa gradita .                Grazie!