giovedì 31 dicembre 2015

Vallée d'Aoste D.O.C. Chambave Muscat 2014 - La Crotta di Vigneron

Carissimi e affezionatissimi lettori di "VinoDegustando" buona serata e tantissimi auguri per un floridissimo 2016!
Come prima cosa vorrei ringraziarVi tutti per gli innumerevoli accessi da Voi fatti in questo Blog nel corso di questo anno che sta per terminare.

Per la degustazione di oggi, ultima del 2015, Vi porto in Valle d'Aosta e precisamente a Chambave in provincia di Aosta; il vino in questione è il Vallée d'Aoste D.O.C. Chambave Muscat 2014 prodotto dalla Cooperativa La Crotta di Vigneron. Si tratta di un vino prodotto con uve Moscato bianco in purezza, vitigno aromatico, vinificato e affinato per 5 mesi in acciaio conservando il vino sulle fecce fini di fermentazione con frequenti “bâtonnages”.

Ma veniamo al sodo:

Alla Vista è color paglierino pallido con riflessi dorati: molto bello e luminoso.

Al Naso è molto elegante, aromatico, balsamico, intenso, con note di erbe aromatiche (salvia, timo e mentuccia), sentori agrumati di cedro e pompelmo rosa, profumi floreali di forsizia e ginestra. 

In Bocca è sapido, freschissimo, corrispondente al naso, armonico, abbastanza persistente e con un corpo esile ma adeguato al tipo di vino.

Gran bel vino da bere giovane! Complimenti al produttore.

Buone degustazioni a tutti e di nuovo buon 2016 a tutti voi!

D.B.


lunedì 28 dicembre 2015

Albana di romagna D.O.C.G. Passito "Regina di Cuori" 2010 - Soc. Agricola Gallegati

Ciao a tutti!

Oggi Vi descriverò un vino già da me bloggato il 5 Ottobre 2014. In quell'occasione vi ho parlato dell'annata 2008, oggi invece del 2010.

Il vino in questione è l'Albana di romagna D.O.C.G. Passito "Regina di Cuori" prodotto dalla Società Agricola Gallegati sita a Faenza in Emilia Romagna. Viene prodotto con uve Albana in purezza.

Se avete letto lo spot del 5 Ottobre 2014, avrete capito che la versione 2008 mi aveva decisamente convinto.

Vediamo ora come se la cava il 2010:

Alla Vista è di un bellissimo e luminoso giallo ambrato.

Al Naso è intenso, elegantissimo, con sentori di albicocca disidratata, agrumi canditi, frutta secca,, miele d'acacia e leggerissime note di zafferano.

In Bocca è freschissimo, armonico, corrispondente al naso, con un finale speziato di pepe bianco; corpo glicerico e rotondo che riempie la bocca e una persistenza quasi infinita.

Eccezionale!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.







domenica 27 dicembre 2015

Taurasi D.O.C.G. "Vigna Cinque Querce" 2008 - Azienda Agricola Salvatore Molettieri

Cari Amici Enonauti buona serata a tutti!

Oggi ci rechiamo nuovamente in Campania per assaggiare un altro Taurasi D.O.C.G. e precisamente il "Vigna Cinque Querce" prodotto dall'Azienda Agricola Salvatore Molettieri sita in quel di Montemarano in provincia di Avellino. 
Prodotto con uve varietà Aglianico 100%, svolge la fermentazione in acciaio a temperatura controllata e succesivamente matura per circa 36 mesi in Barriques e botti grandi di rovere; affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi.

Alla Vista è di color rubino tendente al granato.

Al Naso è abbastanza intenso, elegantissimo, etereo, con sentori di frutta rossa e nera matura (prugna disidratata e ciliegia Bigarrau), spezie, humus, tabacco e note balsamiche.

In Bocca è fresco, sapido, pieno, corrispondente al naso, con un corpo possente ma rotondo e con tannini vivi ma levigati; molto persistente, equilibrato con un piacevole finale di spezie e liquerizia.

Chapeau! Si tratta di un vino pronto oggi da bersi ancora per 5-7 anni.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

Amarone Classico della Valpolicella D.O.C. 1999 - Bertani

Amici e affezionati lettori di "VinoDegustando" buongiorno a tutti!

Oggi andiamo in Veneto in quel della Valpolicella in una grande Azienda di questa bellissima zona vitivinicola. Stiamo parlado di Bertani, un "nome famoso" dell'enologia Italiana. 
Il vino di oggi è l'Amarone Classico della Valpolicella D.O.C.

Alla Vista è rosso granato ma ancora luminoso e brillante.

Al Naso non è tanto intenso ma elegante, balsamico, terziarizzato, con ancora qualche leggero sentore di marasca, ma soprattutto tabacco, note terrose di sottobosco, spezie, grafite, china e goudron.

In Bocca è sapido, freschissimo, persistente, corrispondente al naso, con le note speziate e quelle minerali che accompagnano la bocca in un finale piacevolissimo. Corpo caratterizzato da tannini setosi e ben amalgamati.

Gran bel vino! 

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

sabato 26 dicembre 2015

Taurasi D.O.C.G. 2007 - Feudi di San Gregorio

Buongiorno a tutti e buone feste!

Oggi Vi descriverò un vino di una Cantina sicuramente non in linea con la Mission di "Vinodegustando" che è quella di recensire vini di piccoli Produttori; infatti oggi ci rechiamo in Campania e precisamente a Sorbo Serpico in provincia di Avellino per assaggiare un vino dell'Azienda Feudi di San Gregorio. 
Il vino che Vi racconterò oggi è il Taurasi D.O.C.G. annata 2007. Come tutti saprete, il Taurasi è il Rosso per eccellenza di questa zona del Sud Italia ed è prodotto con le uve del vitigno Aglianico.

Veniamo ora alla degustazione:

Alla Vista è di un bellissimo color rubino carico co unghia appena tendente al granato; è vero che i Taurasi sono generalmente vini da grandi invecchiamenti, però Vi garantisco che si tratta di una colorazione ancora "giovanissima" per un vino di 8 anni.

Al Naso è elegantissimo, austero, intenso, balsamico, con un Bouquet ampissimo che spazia dai sentori ancora molto evidenti di piccoli frutti neri di bosco (mora e mirtillo) e di ciliegia "Durone di Vignola", per poi passare alle note speziate e poi al rabarbaro e alla china, alle note minerali di grafite e alla liquerizia. 
Anche qui il vino non dimostra neppure lontanamente i suoi 8 anni.

In Bocca è supportato da un imponente spalla acida che lo rende freschissimo, è corrispondente al naso e le note balsamiche mentolate lo rendono piacevolissimo; la persistenza non è eccezionale comunque notevole e i tannini sono ancora spigolosi e non ancora amalgamati. Il retrogusto speziato è moto intrigante.

E' ancora "giovanissimo", mi dispiace quasi aver aperto l'unica bottiglia che possedevo, ma a Natale si fanno anche questi "sacrifici".

Grande vino che non ha però ancora raggiunto la sua massima espressione. Ha ancora molta strada da fare.

Complimenti al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




venerdì 25 dicembre 2015

Trento D.O.C. Rosè Extra Brut 2011 - Azienda Agricola Francesco Moser

Carissimo e affezzionati lettori di "VinoDegustando" buon Natale a tutti!

Oggi andiamo in Trentino, per degustare l'ultimo nato degli spumanti prodotti da Francesco Moser nella sua Cantina di Trento: il Trento D.O.C. Rosè Extra Brut 2011. Viene prodotto con uve Pinot Nero in purezza raccolte da un vigneto di 30 anni; vinifica in vasche d'acciaio fino al momento del tiraggio, per poi stazionare in bottiglia sui lieviti per almeno 36 mesi.

Alla Vista è di un bellissimo rosa antico tenue con perlage molto sottile.

Al Naso è poco intenso ma, come tutti gli spumanti di Moser, elegantissimo; nonostante la lunga permanenza sui lieviti, non si sente assolutamente la nota di crosta di pane, per lasciar spazio a profumi molto fini che vanno dai piccoli frutti come ribes e lamponi, a sentori di albicocca, a note floreali di rosa e fior di pesco. Il naso non è ampissimo ma come dicevo prima veramente molto elegante.

In Bocca è sapido, freschissimo, con le bollicine che accarezzano "setosamente" le papille della lingua. E' corrispondente al naso, ha un corpo esile ma il perlage rende "piena" la bocca. Persistente, con finale leggermente speziato.

Complimenti al produttore, gran bel Metodo Classico!

Buone degustazioni a tutti e ancora buon Natale!

D.B.



sabato 19 dicembre 2015

Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "Pitasso" 2011 - Azienda Agricola Claudio Mariotto

Carissimi affezionati lettori di "VinoDegustando" buonasera e buon week end a tutti!

Oggi assaggeremo un altro vino prodotto da una cantina Piemontese quelli dei colli Tortonesi; l'Azienda in questione è quella di Claudio Mariotto, ottimo produttore di questa zona: come si definisce lui "vignaiolo in Vho" (se volete avere maggiori informazioni su questa Cantina, Vi consiglio di andare a leggere lo Spot pubblicato il 5 Luglio 2015). Il vino di oggi è il Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "Pitasso" 2011 prodotto con uve Timorasso in purezza. E' vitigno autoctono di questa zona del Piemonte, caratterizzato da eleganza e longevità.

Ma veniamo ora ai dettagli:

Alla Vista è giallo dorato carico e molto brillante.

Al Naso è abbastanza chiuso ma elegantissimo, minerale, balsamico, con sentori di litchi, pera decana, note di potpourri floreali, pepe bianco e iniziali accenni idrocarburici.

In Bocca è fresco, sapido, armonico, persistentissimo. La glicerina gli dona rotondita' e morbidezza e nel contempo l'acidità lo rende teso e verticale. E' corrispondente al naso e la componente idrocarburica qui è più sentita.

Gran bel vino! Dara' il meglio di se tra qualche anno.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

venerdì 18 dicembre 2015

Menfi D.O.C. Chardonnay "Piana del Pozzo" 2012 - Azienda Agricola Barbera

Cari amici "Enonauti" buona serata a tutti.

Per la degustazione oggi facciamo un viaggio in una bellissima regione del sud Italia, la Sicilia e precisamente a Menfi in provincia di Agrigento. La cantina è l'Azienda Agricola Barberae il vino di oggi è  il "Piana del Pozzo" Chardonnay Menfi D.O.C. 2012. Ottenuto da uve Chardonnay in purezza e matura almeno 10 mesi in acciao per poi affinare 12 mesi in bottiglia.

Alla Vista è di un bel color giallo dorato abbastanza carico e brillante.

Al Naso non è tanto intenso ma elegante, balsamico, con sentori agrumati di cedro e bergamotto, note  balsamiche, minerali, di erbe aromatiche e di radice di liquerizia. Dopo la rotazione del bicchiere purtroppo fuoriesce una leggera nota poco piacevole forse dovuta ad una fermentazione avvenuta in condizioni non perfette, oppure è dovuta soltanto al fatto che la bottiglia è stata appena stappata; però dopo una decina di minuti che il vino permane nel bicchiere sparisce.

In bocca è molto sapido, fresco, armonico, pieno, rotondo, glicerico e persistente con la balsamicità unita alla mineralità la fanno da padrone. La nota poco piacevole sentita al naso per fortuna qui non si percepisce assolutamente.

In Bocca questo vino si esprime sicuramente meglio che al naso.

Bel prodotto, complimenti al Produttore.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.




domenica 13 dicembre 2015

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore D.O.C. "Capovolto" 2013 - Az. Agr. La Marca di San Michele

Carissimi lettori di "VinoDegustando" buona domenica a tutti!

Oggi ci rechiamo nelle Marche per parlare di un vino prodotto da una piccolissima Cantina situata a Cupramontana in provincia di Ancona: il vino è il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore D.O.C. "Capovolto" 2013 e il produttore è  l'Azienda Agricola La Marca di San Michele. 

E' un'azienda a conduzione famigliare guidata dal giovanissimo e simpatico, oltre che disponibilissimo Alessandro Bonci che si occupa sia della parte agronomica in vigna che della parte enologica in cantina, rispettando le disposizioni della Produzione Biologica.
La raccolta delle uve è fatta rigorosamente a mano e in cassette con una resa media del vigneto di 70 ql/ha; vinificazione in bianco senza macerazione sulle bucce. La fermentazione avviene in serbatoi di acciaio inox utilizzando lieviti selezionati certificati bio. Il vino sosta sulle proprie fecce fini per un minimo di 6 mesi.

Il risultato è il seguente:

Alla Vista si presenta giallo paglierino abbastanza scarico con riflessi ancora verdini; colorazione di un vino ancora giovane.

Al Naso non è intenso ma molto elegante, con sentori floreali di glicine e mughetto, frutta bianca (mela, pera Abate, ribes bianco e litchi), agrumi, fieno, note minerali, iodate, speziate di pepe bianco e balsamiche. Il Bouquet si apre gradatamente man mano che il vino si ossigena.

In Bocca è sapidissimo e freschissimo, corrispondente a quanto percepito al naso con le note balsamiche e iodate in centro bocca, per evolvere nei sapori agrumati e speziati nel finale. Molto persistente, corpo sottile ma adeguato alla tipologia di vino. 
L'armonia in bocca non è ancora al top in quanto questo vino ha bisogno di qualche anno ancora per dare il massimo.
Di questa annata ne ho ancora una bottiglia, aspetterò almeno altri cinque anni prima di aprirla.

Tanti complimenti al Produttore!

E come al solito buone degustazioni a tutti!

D.B.

domenica 6 dicembre 2015

Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G. 2012 - Azienda Agricola COS

Buon week end a tutti gli amici appassionati di vino!

Oggi andiamo in quel di Sicilia, meravigliosa isola dell'estremo sud Italia e precisamente a Vittoria in provincia di Ragusa. La Cantina in questione è la COS (se volete avere maggiori informazioni su questa bella Azienda vinicola, andate a leggere il Post del 27 Agosto u.s.).

Oggi parleremo del Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G. millesimo 2012, ottenuto da uve Frappato di Vittoria per il 40% e Nero d’Avola per il restante 60%. La fermentazione alcolica avviene spontaneamente sulle bucce con lieviti indigeni e l'affinamento avviene in botti di Slavonia e in bottiglia.  Come tutti i vini di questa Cantina è prodotto in regime di Agricoltura Biologica.

Ma veniamo ora alla degustazione:

alla Vista è color rosso rubino tendente al granato non tanto carico;

al Naso è elegante, intenso, "vinoso", con sentori di ciliegia Ferrovia, ribes rosso, fragola, pepe bianco, cuoio e note terrose e di humus.

In Bocca è fresco, sapido, corrispondente a quanto sentito al naso, armonico, con le note speziate che qui si esaltano ed unendosi alla liquerizia danno vita ad un piacevole e persiste finale. Corpo non imponente adeguato alla tipologia di vino.

Complimenti al Produttore!

Buone degustazioni a tutti!

D.B.

venerdì 4 dicembre 2015

Vigneti delle Dolomiti I.G.T. Moscato Giallo 2013 - Azienda Agricola Francesco Moser

Buona serata a tutti gli amici di "VinoDegustando".

Per la degustazione di oggi, ci rechiamo in Trentino, con un vino prodotto dalla Cantina di proprietà di un personaggio italiano molto famoso: il Pluricampione di ciclismo Francesco Moser. Sì perchè per chi non lo sapesse, Moser è proprietario di questa Cantina sita a Trento. Dei loro vini avevo già assaggiato il Moser 51,151, uno Spumante Metodo Classico TRENTO DOC che ho trovato di grande qualità.

Oggi assaggeremo il Vigneti delle Dolomiti I.G.T. Moscato Giallo 2013 ottenuto al 100% da uve Moscato Giallo che dopo una vendemmia manuale con selezione delle uve, svolge la fermentazione alcolica e il successivo affinamento sulle fecce fini per 6 mesi in vasche di acciaio inox.

Alla Vista è di un bel giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli.

Al Naso non è tanto inteso ma elegante e fresco: spiccano i caratteristici sentori di questo vitigno e cioè la pesca, la pera, la mela Golden, le note agrumate di cedro e pompelmo, qualche accenno balsamico e di salvia.

In bocca è sapido e freschissimo, balsamico, con una spiccata acidità un po' troppo citrica che lo rende un po' disarmonico e spigoloso; il corpo è sottile e la persistenza non è tanto lunga.

Dall'impressione avuta al naso, in bocca mi sarei aspettato decisamente di più.
Sicuramente negli Spumanti questa Cantina rende molto meglio.

Buone degustazioni a tutti!

D.B.