lunedì 30 marzo 2015

Vigneti delle Dolomiti I.G.T. Manzoni Bianco 2013 "Fontanasanta" - Az.. Agr. Foradori

Affezionatissimi Amici lettori di "VinoDegustando" buona serata a tutti!

Vi descriverò oggi il decimo dei vini da me assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR" 2015 che si è svolto nella splendita Villa Favorita sita a Montebello in provincia di Vicenza.

Si tratta del Vigneti delle Dolomiti I.G.T. Manzoni Bianco  2013 "Fontanasanta" prodotto dall' Azienda Agricola Foradori, sita a Mezzolombardo in provincia di Trento.

Venendo a questo vino ottenuto da  Manzoni Bianco, che è un vitigno nato dall'incrocio del Riesling renano con il Pinot Bianco, possiamo dire che svolge la fermentazione con macerazione sulle bucce in vasche di cemento e successivo affinamento in botti di acacia per 12 mesi.

Ma ora passiamo alla descrizione:
Alla Vista è di un bel color paglierino carico con riflessi dorati. E' molto luminoso e bello da vedere.

Al Naso non è tanto intenso ma elegante, con sentori floreali di forsizia, delicate note fruttate di  litchi, pesca bianca e gialla, profumi agrumati di cedro e bergamotto e facendolo girare nel bicchiere sprigiona accenni di note minerali leggermente idrocarburiche.

In Bocca è freschissimo, sapido, corrispondente al naso, armonico, abbastanza intenso e molto persistente con un finale di radice di liquerizia.

Buone degustazioni a tutti!

B.D. 






domenica 29 marzo 2015

Fiano di Campania I.G.T. 2011 "Don Chisciotte" - Az.. Agr. Pierluigi Zampaglione

Carissimi e affezionati lettori di "VinoDegustando" buona settimana a tutti!

Vi descriverò oggi un altro dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR".

Si tratta del Fiano di Campagna I.G.T.  2011 "Don Chisciotte" prodotto dall' Azienda Agricola Pierluigi Zampaglione, sita a Calitrie in provincia di Avellino.

Ma vediamo ora di che cosa stiamo parlando; è vino bianco ottenuto da  Fiano 100%.
Alla Vista è di un belllissimo color oro carico tendente all'ambra.

Al Naso è intenso, fine, con sentori di mango, agrumi dolci, note minerali e fumè, oltre a leggere note ossidative.

In Bocca è corrispondente al naso, armonico nonostante non sia ricchissimo di acidità; finale speziato di pepe bianco molto lungo.

Buone degustazioni a tutti!

B.D. 

Sicilia D.O.C. Cataratto Extra Lucido 2014 "Isolano" - Az.. Agr. Valdibella

Carissimi amici "Enonauti" buona giornata a tutti!

Oggi Vi descriverò un altro dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR" edizione 2015.

Si tratta del Sicilia D.O.C. Cataratto Extra Lucido 2014 "Isolano" prodotto dall' Azienda Agricola Valdibella, sita a Camporeale in provincia di Palermo.

Fino ad ora non mi era capitata mai l'occasione di assaggiare vini di questa Cantina.

Ma parliamo ora di questo vino bianco ottenuto da  Cataratto Extra Lucido 100%; si tratta di un antico vitigno Autoctono della Sicilia occidentale. La vinificazione avviene in modo naturale, senza l'aggiunta di lieviti selezionati per la fermentazione.

Passiamo ora alla degustazione:
Alla Vista è di un bel color giallo paglierino con riflessi dorati.

Al Naso è intenso, elegante, con sentori agrumati (cedro e bergamotto), erbe aromatiche, sentori balsamici e note minerali. Ha un Bouquet non ampissimo ma caratterizzato dall'eleganza.

In Bocca è sapido, freschissimo, con la componente agrumata che qui si esalta; è armonico e molto persistente con un gradevolissimo finale salino-speziato.

Per essere il primo vino assaggiato di questa Cantina, devo dire che è stata una bella "prima volta".
Buone degustazioni a tutti!

B.D.

Banco d'Assaggio VINNATUR Villa Favorita 2015 Montebello (VI) - Toscana Bianco I.G.T. 2012 "Chiarofiore" - Soc. Agr. Tunia

Carissimi appassionati "Enonauti" e gentili affezzionati lettori di "VinoDegustando" buon week end a tutti!

Come promesso, continuiamo con un altro dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR" 2015.

Oggi Vi parlerò di un vino prodotto in una delle regioni più belle d'Italia, la Toscana, che amo tantissimo e che appena posso vado a visitare.

Il vino di oggi è il Toscana Bianco I.G.T. 2012 "Chiarofiore" prodotto dalla Società Agricola Tunia sita a Civitella in val di Chiana in provincia di Arezzo.

Ma parliamo ora di questo Vino bianco ottenuto da  trebbiano 70% e Vermentino 30%.

Alla Vista è di un belllissimo color giallo ramato/ambrato molto carico.

Al Naso non è tanto intenso e nemmeno tanto ampio ma elegante, con note di frutta matura (mango e bergamotto), qualche nota ossidativa e leggeri sentori idrocarburici.

La Bocca è piena, sapida, fresca con una imponente componente glicerica;  nonostante ciò il vino risulta armonico ed equilibrato, sostenuto da una spiccata acidità; è persistentissimo e molto piacevole nel finale.

Devo dire che questo vino è uno di quelli che al naso "dicono poco", ma in bocca risultano notevolmente migliori.
Buone degustazioni a tutti!

 B.D.

sabato 28 marzo 2015

Renski Rizling 2010 - Az. Agr. Ducal

Carissimi amici appassionati "Enonauti" buona giornata a tutti!

Come promesso, oggi Vi descriverò il sesto dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR".

Vi parlerò di un vino straniero e precisamente di un vino Sloveno.

Si tratta del Renski Rizling 2010 prodotto dall'Azienda Agricola Ducal sita a Trenta in Slovenia.

Ma parliamo ora di questo Vino bianco ottenuto da  Riesling renano.

Passiamo ora alla degustazione:

Alla Vista è di un bel color giallo oro molto carico e brillante.

Al Naso non è tanto intenso ma elegante, con note speziate di pepe bianco, radice di liquirizia, sentori balsamici e note minerali leggermente idrocarburiche.

In Bocca è sapido, freschissimo, corrispondente nei sapori a quanto sentito al naso con un'aggiunta fresca di agrumi (polmpelmo dolce); ha un corpo abbastanza esile, ma risulta armonico ed equilibrato. Finale leggermente abboccato e lungo.

Buone degustazioni a tutti!

B.D.

mercoledì 25 marzo 2015

Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso "San Vito" 2012 - Coop. Agr. Valli Unite

Carissimi appassionati e amici "Enonauti" buona serata a tutti!

Come promesso, oggi Vi descriverò il quinto dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR" 2015.

Si tratta del Colli Tortonesi D.O.C. Timorasso 2012 "San Vito" prodotto dalla Cooperativa Agricola Valli Unite, sita a Costa Vescovato in provincia di Alessandria.

Anche questa è Cantina che conosco da qualche anno e che ho visitato. Lavora anche lei nel rispetto del territorio, mettendo in evidenza la naturalità dei suoi prodotti.

Ma parliamo ora di questo Vino bianco ottenuto da  Timorasso 100%; è un vitigno che permette di ottennere vini bianchi di grande struttura e potenti, con prospettive di invecchiamento importanti.

Passiamo ora alla degustazione:
Alla Vista è di un bel color giallo oro carico molto brillante.

Al Naso non è tanto intenso ma è elegante, con note minerali leggermente idrocarburiche, frutta matura (pesca gialla e mango) e per finire note speziate di pepe bianco.

In Bocca è pieno, potente, con un corpo importante da Timorasso; è armonico nonostante il suo 15% di gradazione alcolica e nonostante manchi un po' di acidità. E' corrispondente a quanto sentito al naso, con le note minerali che si esaltano in un finale lunghissimo.
E' sicuramente un vino di ottima fattura già pronto che si può bere subito, ma che potrà riservare con l'invecchiamento piacevoli sorprese evolutive.

Buone degustazioni a tutti!

B.D. 



martedì 24 marzo 2015

Spumante Brut Pas Operè 2011 "l'Escluso" - Az. Agr. Ca' del Vent

Carissimi amici "Enonauti" buona serata a tutti!

Come Vi avevo promesso, oggi Vi descriverò il quarto dei vini assaggiati e censiti al Banco d'Assaggio organizzato dall' Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR".

Si tratta dello Spumante Brut Pas Operè 2011 chiamato "l'Escluso" prodotto dall' Azienda Agricola Ca' del Vent, sita a Campiani di Cellatica in provincia di Brescia.

Conosco questa giovane cantina da qualche anno e ritengo che sia una di quelle Aziende che lavorano molto bene, nel rispetto del territorio e della territorialità quale espressione di una sana agricoltura. 
I loro prodotti sono il risultato dei vitigni utilizzati e del terroir in cui sono coltivati.

Ma parliamo ora di questo Spumante: è un millesimato ottenuto da  Chardonnay 75% e Pinot Nero 25%, mediante fermentazione ottenuta con lieviti indigeni e affinamento in barrique; rimane sui lieviti almeno 30 mesi prima della sboccatura.
Questo vino non si è potuto fregiare della denominazione "Franciacorta" perchè ritenuto dalla Commissione  "troppo intenso e ricco". Da qui il nome "l' Escluso".

Passiamo alla degustazione:
Alla Vista è di un bel color paglierino dorato abbastanza carico e un perlage finissimo e molto persistente.

Al Naso è variegato ed intenso, molto elegante, con note minerali, fiori, pesca bianca, ribes bianco, litchi e per finire note idrocarburiche.

In Bocca è molto fresco e sapido grazie alla spiccata acidità, è corrispondente a quanto percepito al naso, molto persistente e con un finale di un gusto leggermente amarognolo e speziato molto piacevole. Il corpo è adeguato per un vino di questo tipo. 

Devo dire che si tratta di un ottimo spumante, di ottima fattura: anche se è stato escluso dalle Commissioni preposte, di "escluso" non mi sembra abbia proprio niente se non il nome.

Buone degustazioni a tutti!

B.D.



lunedì 23 marzo 2015

Banco d'Assaggio VINNATUR Villa Favorita 2015 Montebello (VI) - O.P. D.O.C. Rosso Riserva 2004 "Vigne della Casona" - Az. Agr. Riccardo Albani

Carissimi amici "Enonauti" buona serata a tutti!

Come Vi avevo promesso, anche oggi Vi descriverò un altro dei vini assaggiati al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR".

Si tratta dell'Oltrepò Pavese  D.O.C.  Rosso Riserva 2004 "Vigne della Casona" prodotto dall' Azienda Agricola di Riccardo Albani sita in comune di Casteggio in provincia di Pavia.

Sono stato in quest'Azienda più volte durante le mie escursioni "Enonaute" e conosco abbastanza bene il simpatico Riccardo, titolare di questa bella Cantina.

E' un vino prodotto con Barbera 65% e croatina + pinot nero + uva rara + vespolina per il restante 35%. Uve di vecchie vigne raccolte in leggera sovramaturazione.
Questo vino subisce la fermentazione alcolica molto prolungata in piccole vasche di acciaio e in botti da 10 hl a 50 hl. Le singole partite maturano per almeno un anno in botti di rovere da 9 hl a 25 hl  e in in piccoli legni da 225 lt e 300 lt. Le partite prescelte vengono poi assemblate e il vino ottenuto conclude la maturazione in botti grandi. Segue un affinamento in bottiglia per circa 18 mesi. Viene messo in vendita dopo almeno 4-5 anni dalla vendemmia,
In questo caso si trattava del millesimo 2004.

Ed ora passiamo alla descrizione:

Alla vista nonostante si tratti di una vino di 11 anni, si presenta di un colore rosso rubino tendente al granato, ancora molto bello e lucente.

Al naso è intenso, molto elegante, equilibrato, con un bouquet ampio che spazia dalla frutta rossa matura (ciliegia, mora, mirtillo), note speziate di pepe nero, note minerali di grafite e tabacco.

In bocca è corrispondente al naso, ancora molto  fresco e sapido  con un corpo caratterizzato da tannini "nobili" ancora vividi ma abbastanza integrati e ben levigati. E' molto persistente con un  finaledi liquerizia nera.
E' un vino che nonostante l'età ha ancora un potenziale evolutivo di parecchi anni.
 
A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.

Banco d'Assaggio VINNATUR Villa Favorita 2015 Montebello (VI) - Cerasuolo di Vittoria Classico delle Fontane D.O.C.G. 2010 - Az. Agr. COS

Carissimi amici "Enonauti" buna serata.

Come Vi avevo promesso oggi Vi descriverò un altro dei vini assaggiati al Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR".

Si tratta del Cerasuolo di Vittoria Classico delle Fontane D.O.C.G. 2010, prodotto dall' Azienda Agricola COS sita in comune di Vittoria in provincia di Ragusa.
E' un vino prodotto con Nero d'Avola per il 60% e con Frappato di Vittoria per il 40% e una resa di 50 q.li/ha di uva.
Questo vino subisce la fermentazione in vasche in cemento vetrificato, mentre l'invecchiamento avviene in botti di rovere per il Nero d'Avola e in cemento vetrificato per il Frappato di Vittoria.

Ed ora Vi descriverò quanto le mie sensazioni provate degustandolo:

Alla vista è di un bellissimo colore rosso rubino con unghia appena tendente al granato.

Al naso è abbastanza intenso,  elegante, equilibrato, con sentori di piccoli frutti neri di bosco (mora, mirtillo), marasca matura, note balsamiche e minerali di grafite.

In bocca è corrispondente al naso, molto fresco e sapido;  E' molto persistente e nel lungo finale sprigiona un piacevole gusto speziato di pepe nero e bianco insieme alla liquerizia.  Il corpo e di media consistenza.

Quest'estate andrò in vacanza con la mia famiglia e amici in Sicilia, quindi non mancherò certo di fare una piacevole visita  a questa Cantina.

A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.

domenica 22 marzo 2015

O.P. D.O.C. Bonarda di Rovescala Riserva 2005 "Il Gaggiarone" - Az. Agr. Gaggiarone di Annibale Alzati

Carissimi amici "Enonauti" buongiorno e buona domenica.

Ieri sono andato a Montebello in provincia di Vicenza per il Banco d'Assaggio organizzato dall'Associazione di Produttori Vini Naturali "VINNATUR". C'erano oltre 140 Produttori di paesi del vecchio e nuovo Mondo enologico.

Devo dire che è stata un'esperienza molto piacevole; essendomi accreditato come Blogger  ho avuto accesso alla Tasting Room riservata alla Stampa e agli Importatori. 
Al contrario di quello che succedeva nel resto della Villa dove migliaia di persone si accalcavano ai banchi dei Produttori per assaggiare, in questa sala eravamo, nei momenti di massima affluenza, una ventina di persone. Ognuno di noi era libero di versarsi ed assaggiare tutti i vini presenti (oltre 250). 

Li ho assaggiati tutti e i migliori Ve li descriverò in "Vinodegustando" a partire da questo primo vino che devo dire mi ha favorevolmente impressionato: si tratta dell' Oltrepò Pavese D.O.C.Bonarda Riserva 2005 "Il Gaggiarone", prodotto dall' Azienda Agricola Gaggiarone di Annibale Alzati sita in comune di Rovescala in provincia di Pavia.
E' un Cru prodotto nell'omonimo vigneto da cui sia l'Azienda che il vino prendono il nome, le cui viti sono state impiantate 40-50 anni fa, con una resa bassissima di 30 q.li/ha.  
I vitigni utilizzati sono: Croatina 90% e Uva Rara 10%.
Questo vino subisce un invecchiamento di almeno 2 anni in vasche di cemento ed un successivo affinamento di almeno 1 anno in bottiglia. 

In questo caso si trattava del millesimo 2005.

Ed ora passiamo alla descrizione:

Alla vista nonostante si tratti di una Bonarda di 10 anni, si presenta di un bellissimo colore rosso rubino con unghia appena tendente al granato.

Al naso è abbastanza intenso, molto elegante, equilibrato, con un bouquet molto ampio che spazia dalla frutta rossa matura (ciliegia, mora, mirtillo e prugna disidratata), note speziate di pepe nero, note minerali di grafite, note terrose di humus ed una piacevolissiama balsamicità.

In bocca è corrispondente al naso, con una spiccata acidità e sapidità  ed corpo è importante caratterizzato da tannini "nobili" non ancora completamente integrati. E' persistentissimo e nel finale sprigiona una piacevole nota di liquerizia nera.

E' un vino che ha ancora un potenziale evolutivo importante.
 
Sarà mia premura andare al più presto  a far visita a questa meritevole Cantina.
A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.

domenica 15 marzo 2015

Moscato Passito I.G.T. Colline Pescaresi "Libian" 2013 - Az. Agr. Podere della Torre

Carissime amiche e amici appassionati "enonauti" buona domenica.
Oggi Vi descriverò un vino da sorseggiare con il dessert o con formaggi un po' stagionati ma non troppo piccanti.

Si tratta del Moscato Passito I.G.T. Colline Pescaresi "Libian" 2013 prodotto dall' Abruzzese Azienda Agricola Podere della Torre sita in Spotore in provincia di Pescara.
Si tratta di un vino acquistato ad uno dei tanti banchi d'Assaggio a cui partecipo in qualità di Blogger.

Alla Vista è di un bellissimo color giallo dorato scarico molto brillante.

Al Naso è molto elegante e si sentono i caratteristici profumi del Moscato: Albicocca, pesca gialla, agrumi canditi, fiori di Forsythia, fior di pescoe  miele di agrumi .

In Bocca è fresco, sapido, corrispondente al naso, con una leggera nota finale di mandorla amara; nonostante si tratti di un vino passito, la grande freschezza donatagli  dalla spiccata acidità, lo rende un vino molto persistente, piacevole e beverino: la bottiglia da 500 ml finisce molto rapidamente. Il corpo è da vino di questa tipologia, con una buona componente glicerica che riempie bene la bocca.

E' un vino da bere subito ma che può reggere anche qualche annetto.

Buone degustazioni a tutti!

B.D. 

sabato 14 marzo 2015

Vergelegen Reserve Cabernet Sauvignon 2008 - Azienda Agricola Vergelegen - South Africa

Buongiorno a tutti sono molto contento di essere di nuovo con Voi. 
Devo ringraziarVi per i numerosi accessi al mio Blog "Vinodegustando". 
Spero che lo troviate tutti interessante e che Vi sia utile. 
Se volete lasciare Commenti sui singoli vini, sono benvenuti, così come i Commenti e Consigli sul Blog. Il Vostro parere e i Vostri consigli sono per me molto importanti perchè mi permettono di apportare modifiche che potrebbero far aumentare ulteriormente il Vostro gradimento.

Ben ritrovatti a tutti!
Questa sera Vi descriverò un vino di una di una cantina certamente non italiana, bensì del South Africa.

E' il Vergelegen Reserve Cabernet Sauvignon 2008 - Azienda Agricola Vergelegen - South Africa.

E' una bottiglia che mi è stata regalata da mia nipote Alessia e il simpaticissimo marito Andrea al loro ritorno dal loro viaggio di nozze trascorso girovagando in questa parte del Continente Africano.

Ma ora veniamo alla descrizione di questo vino:

Alla Vista si presenta con un color rosso rubino abbastanza carico.

Al Naso è intenso,con sentori di frutta nera e rossa matura (ciliegia Bigarrau, mora, prugna disidratata), chiodi di garofano, china, rabarbaro, note terrose, pepe nero e goudron; dopo circa una quindicina di minuti dall'apertura della bottiglia, rimesso al naso presentava un forte sentore di peperone che copriva tutti i profumi che si sentiti fino a quel momento, rendendo il vino poco elegante.

In Bocca è corrispondente al naso, sapido, fresco, con un'aggiunta di piacevolissime note balsamiche, erbe aromatiche e liquerizia nera. Il corpo è possente e i tannini ben amalgamati anche se ancora ben presenti; purtroppo anche qui, passati i fatidici quindici miniti dalla stappatura, il peperone prende piede, prevaricando tutti gli altri sapori.

Teniamo presente che è un vino che sul posto di produzione viene venduto ad un prezzo che corrisponde a circa 3-4 €.

Buone degustazioni a tutti!

B.D.

sabato 7 marzo 2015

Ramandolo D.O.C.G. 2000 - Azienda Agricola Dario Coos

Buongiorno a tutti sono molto contento di essere di nuovo con Voi. 
Devo ringraziarVi per i numerosi accessi al mio Blog "Vinodegustando". 
Spero che lo troviate tutti interessante e che Vi sia utile. 
Se volete lasciare Commenti sui singoli vini, sono benvenuti, così come i Commenti e Consigli sul Blog. Il Vostro parere e i Vostri consigli sono per me molto importanti perchè mi permettono di apportare modifiche che potrebbero far aumentare ulteriormente il Vostro gradimento.

Carissime amiche e amici "Enonauti" buon week end a tutti voi!

Oggi Vi descriverò un vino che ho acquistato qualche tempo fa alla svendita per chiusura di una storica enoteca della mia zona.

Si tratta del Ramandolo D.O.C.G. 2000, ottenuto da Verduzzo Giallo friulano che viene vendemmiato manualmente in tre fasi successive da fine Ottobre a metà Novembre. E' prodotto dall' Azienda Agricola Dario Coos, sita in Nimis (UD).

E' un vino che ho acquistato qualche tempo fa alle svendite per chiusura di un'Enoteca storica.

Alla Vista è di un color ambra dorato carico, luminoso e brillante.

Al Naso non è tanto intenso, ha un bouquet basato soprattutto su note abbastanza caratteristiche per questa tipologia di vino: zafferano, fichi secchi, acacia, agrumi canditi, miele di castagno e liquerizia nera.

In Bocca è corrispondente ai sentori percepiti al naso, sapido, con una buona acidità che lo sostiene e che lo rende abbastanza persistente. E' pieno e grasso grazie alla componente glicerica.

Quando l'ho acquistato, ero titubante visti gli oltre 14 anni dalla vendemmia ma alla fine ho voluto rischiare ugualmente anche perchè il millesimo di produzione era uno di quelli "buoni". 
Devo dire che ne è valsa la pena, infatti il vino era ancora di tutto rispetto.

Buone degustazioni a tutti!

B.D. 














domenica 1 marzo 2015

Dogliani D.O.C.G. 2012 - Poderi Luigi Einaudi

Buongiorno a tutti sono molto contento di essere di nuovo con Voi. 
Devo ringraziarVi per i numerosi accessi al mio Blog "Vinodegustando". 
Spero che lo troviate tutti interessante e che Vi sia utile. 
Se volete lasciare Commenti sui singoli vini, sono benvenuti, così come i Commenti e Consigli sul Blog. Il Vostro parere e i Vostri consigli sono per me molto importanti perchè mi permettono di apportare modifiche che potrebbero far aumentare ulteriormente il Vostro gradimento.

Amiche e amici "Enonauti" buongiorno e buona domenica a tutti!

Oggi Vi descriverò un vino che in Italia si trova in quasi tutti i supermercati.
Si tratta del Dogliani D.O.C.G. 2012 imbottigliato dall'Azienda Poderi Luigi Einaudi sita in Dogliani (CN).
Si tratta di un vino che svolge la vinificazione e maturazione in vasche di acciaio, prima di passare qualche mese di affinamento in bottiglia.
Alla Vista il vino si presenta di un rosso Rubino non tanto carico, con riflessi violacei e unghia anch'essa color Rubino.

Al Naso si presenta non tanto intenso, e neanche tanto elegante (si sente quella che in gergo si dice "puzza di straccio bagnato"); per fortuna questo "odore sgradevole" non copre completamente i profumi di pccoli frutti rossi (lamponi, ribes, mirtilli, ciliegie Ferrovia e fragoline di bosco) oltre ad una nota speziata di pepe bianco.

In Bocca è corrispondente a quanto sentito al naso; presenta una nota alcolica un po' eccessiva che lo rende poco armonico. Nonostante ciò è abbastanza persistente. Corpo abbastanza esile con una trama tannica non ancora del tutto integrata.

E' un vino che di altre annate avevo già assaggiato e, ad onor del vero, non mi era mai capitato di riscontrare al naso l'odore sgradevole percepito in questa bottiglia del 2012.
Peccato! 


A presto e buone degustazioni a tutti!

B.D.